• Programmatic
  • Engage conference

E-commerce: make it social

A cura di Worldz

L'e-commerce è uno strumento in forte crescita. Un trend che offre grandi possibilità di business se affrontato con gli strumenti giusti. Con Worldz, grazie ad un software innovativo, aiutiamo i nostri shop partner a migliorare le proprie performance, trasformando ogni store digitale in un Social Commerce. In questa rubrica condivideremo i trend e le best practice più interessanti per gestire al meglio il shop digitale

09/02/2022
di Barbara Valentina Grimaldi, Worldz Brand Manager

Social Commerce: 3 errori da evitare secondo Worldz

Il Social Commerce è un fenomeno relativamente nuovo per gli shop online ma presenta già diverse opportunità per raggiungere nuovi clienti, renderli più partecipi e migliorare la loro Shopping Experience. Questo fenomeno sarà una parte importante del modo in cui gli acquirenti acquisteranno nel prossimo futuro. Quali sono, dunque, gli errori da evitare in una Social Commerce strategy?

CREARE ESPERIENZE FRAMMENTATE

Sarà capitato a tutti di navigare sui social media, trovare un prodotto che vogliamo acquistare e avere poi un'esperienza di shopping complicata. Dopo aver cliccato il prodotto che si desidera, spesso si viene reindirizzati sullo shop dove è poi necessario compilare diverse informazioni di contatto, spedizione, fatturazione e pagamento, magari tutto questo su un piccolo dispositivo mobile. Gli utenti si aspettano un’esperienza d’acquisto facile e veloce, da realizzarsi in pochi click. Ad esempio, se vengono a conoscenza di un prodotto sui loro feed, è necessario dare all’utente la possibilità di concludere l’acquisto in pochi step, evitando di compromettere l’esperienza o fargli cambiare idea.

NON OFFRIRE LA POSSIBILITÀ DI CREARE UN ACCOUNT

Molti Merchant, per semplificare il processo d’acquisto, offrono all’utente la possibilità di saltare la registrazione, offrendo loro il Guest Checkout. Dopotutto, quasi il 70% dei carrelli della spesa online viene abbandonato a causa di singhiozzi durante il checkout. Tuttavia, se da una parte questo abbrevia il processo, dall’altra non consente al Merchant di profilare l’audience, mentre obbliga il cliente a dover reinserire dei dati ad ogni acquisto. Inoltre, con Apple e Google che stanno gradualmente eliminando i cookie di terze parti, i dati proprietari saranno fondamentali per i rivenditori. L’ideale sarebbe quindi offrire ai clienti un processo di registrazione in un solo click.

PERDERE LA TUA IDENTITÀ ALL’INTERNO DEI SOCIAL

Per i rivenditori, il Social Commerce è un po’ come entrare in affari con un grande Marketplace: desideri l'esposizione a nuovi potenziali clienti che offre, ma sei cauto nel mettere in secondo piano la tua piattaforma. I social sono un luogo in cui il tuo Brand può facilmente perdersi, soprattutto nel tentativo di mantenere il check-out sul social network per ridurre i momenti di attrito. È importante quindi fare in modo che gli acquirenti effettuino il check-out sul tuo sito.

Tuttavia, c’è modo più efficace di seguire questa tendenza, grazie a un innovativo software per e-commerce. Con Worldz trasformi il tuo e-commerce in un Social Commerce, integrando le funzionalità dei social direttamente nella tua piattaforma. Grazie al social login integrato, gli utenti possono creare il loro account con una one click experience e restituirti la possibilità di profilare il tuo traffico. In cambio, loro possono ottenere un credito personalizzato, proporzionale alla loro popolarità social, se condividono un social post che parli del prodotto scelto. Questo processo attiva il passaparola online tra gli amici e follower dei tuoi clienti e offre a ogni prospect intercettato la possibilità di raggiungere i tuoi prodotti con un semplice click.

Visita il sito per richiedere la tua demo gratuita: https://www.worldz-business.net.

scopri altri contenuti su