• Programmatic
  • Engage conference

23/07/2020
di Rosa Guerrieri

Smart glasses e realtà aumentata: le (nuove) regole della video assistenza

Nata nel 2017 Acty, software sviluppato da Icona srl, fa leva sulle nuove tecnologie per garantire assistenza "da remoto". E ora guarda con interesse a nuove applicazioni, come l'e-commerce

Giorgio Nepa, CEO di Icona

Giorgio Nepa, CEO di Icona

Riuscire a inquadrare correttamente un guasto o un problema tecnico a un macchinario industriale, ricorrendo ai dispositivi mobile di utilizzo quotidiano, per risolvere tutto in brevissimo tempo attraverso la viva voce di un esperto che guida ogni movimento: con questo obiettivo è nato nel 2017 Acty, software sviluppato dall’azienda Icona srl che rivoluziona il concept della video assistenza facendo leva sulla realtà aumentata e sulla possibilità di sfruttare in corso d’opera device intelligenti come gli smart glasses, perfetti per lavorare a mani libere.

"Questo progetto è nato nel 2017 con l’obiettivo di supportare le aziende nell’assistenza da remoto, puntando sulla possibilità di vedere e avere consapevolezza di ciò che avviene sul campo - spiega Giorgio Nepa, CEO di Icona srl -. Vengono fornite le migliori istruzioni per risolvere il problema di un macchinario industriale, grazie all’ausilio di particolari tool che differenziano in modo netto Acty dalle applicazioni che consentono di fare semplici chiamate e dirette video. Per esempio diventa possibile la condivisione di documenti, l’uso della realtà aumentata così come la traduzione del testo nella chat aziendale in 60 lingue" "In questi anni la crescita è stata costante e continua, sia dal punto di vista del numero di clienti raggiunti e della loro importanza sia per quanto riguarda lo sviluppo delle funzioni introdotte nel prodotto stesso - aggiunge il manager -. Abbiamo circa oltre 300 aziende che hanno già scelto di utilizzare Acty e di queste il 35% sono estere. Il contesto italiano è molto importante, ci rivolgiamo ad aziende che si occupano delle più svariate attività e che creano macchine utilizzate poi in tutto il mondo”.

Le ultime novità dal punto di vista tecnologico hanno consentito di migliorare ulteriormente l’approccio degli utenti con Acty. “Fino a pochi mesi fa per utilizzare il software era necessario effettuare il download di un'app, ma adesso è stata introdotta la componente web e la prospettiva si è ulteriormente evoluta - racconta il CEO di Icona -. L’utente attraverso un semplice sms riceve un link sul quale cliccare per accedere al servizio di assistenza con l’esperto che si collega da remoto, senza bisogno di installare nulla”.

Grazie al software diventa possibile ricevere istruzioni personalizzate da remoto

Riuscire a risolvere presto e bene con la video assistenza una qualsiasi problematica tecnica comporta non solo vantaggi in termini di risparmi economici ma anche di soddisfazione per il cliente. “Si riducono le trasferte dei tecnici inviati sul campo, inoltre si evita il fermo delle macchine perfezionando la soluzione in via digitale. C’è da dire che il periodo storico che stiamo vivendo, con il Coronavirus che ha limitato drasticamente gli spostamenti, rende le aziende particolarmente propense a intercettare innovazioni smart di questo tipo”, precisa Nepa.

La possibilità di vedere attraverso lo schermo di un dispositivo elettronico l’esperto che - tramite realtà aumentata o con la modalità ‘Freeze’ - letteralmente disegna con strumenti ad hoc il modo corretto in cui intervenire, velocizza e semplifica le operazioni. La soglia dell'attenzione resta alta, inoltre si riducono i margini di errore e le difficoltà di comprensione tipiche di una conversazione telefonica. Ma gli orizzonti di sviluppo sono ancora più ampi e Acty guarda con interesse a sempre nuovi settori: “Ci rivolgeremo al mondo e-commerce e del retail, così come a quello dei consulti medicali tramite video - conclude Giorgio Nepa, che sottolinea come alcune grandi realtà stiano già sperimentando il software in questi termini - e anche all’ambito domestico, in merito alla segnalazione e alla riparazione di elettrodomestici”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI