• Programmatic
  • Engage conference

21/05/2020

Twitter, cambiano le conversazioni: gli utenti potranno scegliere chi può rispondere

Il social vuole offrire agli iscritti maggiore controllo sulle interazioni, nell'ambito degli sforzi per migliorare l’esperienza di utilizzo

Twitter-conversazioni.png

Gli utenti di Twitter potranno scegliere chi potrà rispondere ai propri cinguettii: il social network sta testando questa funzionalità con un nucleo di utenti con l'obiettivo di estendere poi a tutti questa nuova modalità di gestire le conversazioni. Le persone selezionate per partecipare a questo primo test possono scegliere chi far rispondere ai propri Tweet: se tutti, le persone che seguono o le persone menzionate. Oltre a limitare le risposte, questa nuova funzione consente alle persone di creare nuove conversazioni, chiamate “fireside chats”, utili a fare interviste e altri tipi di conversazioni “su invito” per un singolo utente o un gruppo ristretto di persone. Oltre a dare la possibilità alle persone di avere maggiore controllo sulle proprie conversazioni, queste novità fanno parte dei continui tentativi di Twitter di migliorare l’esperienza di utilizzo dei suoi utenti. Contemporaneamente, infatti, Twitter sta semplificando la visualizzazione e la lettura delle conversazioni sviluppate a partire da un Tweet con un nuovo layout per le risposte e rendendo più immediata la funzione di Retweet con commento. Twitter-conversazioni Dopo anni di crescita moderata nel numero di utenti, Twitter si è dimostrato un social molto efficace nel periodo del lockdown, con il numero di utenti giornalieri cresciuto nel primo trimestre 2020 a quota 166 milioni, ben 38 in più rispetto ai 134 di un anno prima. Un trend che non ha impedito alla società californiana di chiudere il primo trimestre in rosso, a causa del rallentamento degli investimenti pubblicitari seguito alla crisi globale del Coronavirus. Negli scorsi giorni, la società ha annunciato l'acquisizione della DSP mobile Crossinstall.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI