• Programmatic
  • Engage conference

26/03/2020
di Vincenzo Stellone

Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport omaggiano gli edicolanti

Un'attività social unbranded per ringraziare chi permette a chi fa informazione di arrivare ai propri lettori

IoRestoinEdicola-Corriere-Sport.jpg

Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport lanciano l’hashtag #IoRestoInEdicola dedicato agli edicolanti, tra le persone in prima linea in questo periodo. Un gesto, quello delle testate del Gruppo Amodei, per conoscere le storie di queste persone che - tra gli altri - permettono a chi fa informazione di arrivare ai propri lettori. "Chi fa informazione, chi vive nelle redazioni e costruisce ogni giorno pagine, articoli e immagini, deve tanto a chi permette loro di arrivare alle persone e conosce e riconosce, quindi, il ruolo cruciale svolto dagli edicolanti. Lavoratori alla base del nostro sistema linfatico, sono i connettori sul territorio, chi ci permette di entrare ogni giorno in contatto con i lettori attraverso i nostri quotidiani e periodici", si legge in una nota diffusa dai quotidiani. "A queste persone dedichiamo un grazie particolare perché sono fuori, in strada, nelle loro edicole per noi tutti. L’informazione non si ferma e con questa gli edicolanti che ogni giorno aprono la loro edicola e in prima linea osservano e dialogano con chi non rinuncia al momento della lettura del quotidiano e di una rivista”, si legge ancora. Per questo Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport lanciano l’hashtag #IoRestoInEdicola, "Per conoscere le loro storie. Per vedere le città, i paesi, le persone con i loro occhi". I due quotidiani chiedono agli edicolanti di condividere questo momento che è al tempo stesso un’esperienza di vita, un momento di socialità alterata e diversa, utilizzando l'hashtag. Gli edicolanti possono raccontare la loro storia attraverso l’invio delle loro foto, racconti, video e pubblicando sui propri canali social questi materiali utilizzando l’hashtag #IoRestoInEdicola. I materiali che gli edicolanti vorranno inviare saranno poi pubblicati sulle pagine dei due quotidiani, sui rispettivi siti e canali social. L’hashtag è volutamente unbranded per fare in modo che venga utilizzato da tutti. "Invitiamo gli editori italiani a dare spazio all’iniziativa, ad utilizzare questo hashtag e a pubblicare foto e pensieri degli edicolanti per alimentare un’iniziativa che unisca ed esprima il proprio grazie".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI