• Programmatic
  • Engage conference

20/04/2020
di Francesco Tempesta

Levissima sospende gli investimenti adv in tv: andranno ad aiuti sanitari

Il brand di Gruppo Sanpellegrino ha annunciato su Facebook la messa in pausa delle campagne televisive. Devolverà 200 mila euro all’ATS della Montagna e all’ASST Valtellina e Alto Lario

levissima.jpg

Con un video su Facebook, Levissima ha ufficializzato la sua decisione di sospendere i propri investimenti pubblicitari in tv, dirottando gli importi su associazioni a sostegno dell’emergenza Covid-19. "Questa vetta si conquista in silenzio", scrive il brand del Gruppo Sanpellegrino sul suo profilo social, specificando che gli importi destinati agli spot televisivi, in totale una cifra di 200 mila euro, saranno devoluti all’Agenzia di Tutela della Salute della Montagna e all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario. L'iniziativa è stata divulgata anche tramite una pagina stampa. Idea e progetto portano la firma di Ogilvy. In totale, Levissima, storicamente legata al territorio della Valtellina, devolverà alle due organizzazioni un contributo del valore di 200 mila euro, con il vincolo di investirlo in provincia di Sondrio. ATS della Montagna destinerà i 100.000 euro a supporto delle attività sanitarie e socio-sanitarie del suo territorio di competenza, soprattutto in Alta Valtellina, con particolare riferimento ai comuni di Valdisotto, Valdidentro, Bormio, Sondalo, Livigno e Valfurva. ASST Valtellina e Alto Lario investirà, invece, i 100.000 euro per il Morelli di Sondalo che, oltre ad essere il Presidio ospedaliero di riferimento per l’Alta Valle e per il Covid-19 dell’intera provincia, si occupa del trattamento ospedaliero intensivo e sub-intensivo e si sta dotando di posti letto di degenza di sorveglianza per gestire la fase successiva all’emergenza, prendendosi cura dei pazienti che hanno superato la fase acuta, ma sono ancora contagiosi e necessitano, quindi, di rimanere in isolamento. Levissima garantirà, inoltre, la fornitura di acqua ai pazienti e al personale di queste strutture e alla popolazione più fragile dell’Alta Valle. Il brand si aggiunge così al nutrito gruppo di brand che hanno deciso di mettere in pausa le loro campagne pubblicitarie, alcuni dei quali appartnenti proprio al settore del largo consumo, un mercato che non sta risentendo di particolari cali di vendite in questo periodo di lockdown, al contrario. La scelta di Levissima è molto simile ad esempio di quella di Coca-Cola, che proprio qualche settimana fa ha annunciato la decisione di mettere in pausa da aprile le pianificazioni di tutti i suoi brand, anche lei facendo donazioni a sostegno dell’emergenza Covid-19 (leggi qui la notizia). Secondo dati a livello globale della World Federation of Advertisers (WFA), ben 4 multinazionali su 5 hanno fermato le proprie campagne pubblicitarie a seguito dell'emergenza Covid-19: il 34% dei brand per uno o due mesi, il 28% per un trimestre, e il 13% per un intero semestre. Nel caso di Levissima, così come anche per Coca-Cola, non è noto per quanto tempo gli investimenti televisivi saranno sospesi. Levissima fa parte del Gruppo Nestlé, che tra i vari partner pubblicitari italiani ha DentsuX per il media planning & buying e l'agenzia Ogilvy per la creatività, che per il marchio di acque minerali ha firmato lo scorso anno la campagna per Levissima+.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI