• Programmatic
  • Engage conference

27/03/2020

Tutti i vantaggi della carta N26 Business per i professionisti

Anche se si è freelance e liberi professionisti è possibile usufruire di carte apposite

IMG-n26.jpg

Chi è stato o è dipendente lo sa bene. Avere a disposizione una carta prepagata aziendale rappresenta un indiscusso vantaggio che ci permette di eliminare all’origine molteplici preoccupazioni. Spese varie, trasferte e molto altro ancora possono infatti essere gestite con semplicità e senza problematiche quali l’anticipo della somma dovuta o similari. Ma come fare se non siamo dipendenti? Per rispondere a questa domanda è nata la N26 Business. Una delle particolarità degne di nota di questa carta è che la versione business è adatta per freelance e professionisti.

Le caratteristiche della carta N26 Business

Per comprendere le potenzialità di questo prodotto, unico nel suo genere, è importante conoscere nel dettaglio tutti i fattori che la rendono così speciale. Iniziamo, perciò, col dire che è nata dalla volontà dell’istituto bancario tedesco N26 di dare vita a una carta che combinasse i notevoli benefici delle carte aziendali con le tipicità richieste da profili particolari come quelli connessi all’imprenditoria e al libero professionismo. Ecco, dunque, come ha visto la luce la carta N26 Business per i professionisti. Una prepagata aziendale tradizionale in fin dei conti, ma destinata in via esclusiva ai possessori di Partita IVA. Cosa la rende speciale e diversa dagli altri suoi competitor? I punti di distinzione sono essenzialmente due. Il primo è la maggiore facilità di gestione che si va ad aggiungere al fatto non sono previsti costi di emissione. Il secondo punto è dato dal progetto stesso che vuole essere un incentivo per la categoria dei liberi professionisti. A tal proposito è importante sapere che la carta N26 non può essere in nessun caso richiesta e attivata dalle aziende, nemmeno da quelle di piccole dimensioni. Questo prodotto è stato, infatti, disegnato e progettato su misura delle esigenze specifiche dei freelance.

Benefici esclusivi per i professionisti

Proseguendo con l’analisi delle peculiarità della carta N26 un aspetto che colpisce l’attenzione è il discorso connesso al cashback. Sì perché questo prodotto è in grado di assicurare lo 0,1% di ritorno su tutti gli acquisti effettuati con la tessera. Un vantaggio tutt’altro da sottovalutare. Un altro punto che è bene sottolineare è la disponibilità di un Iban associato. Questo permette di utilizzare la prepagata N26 secondo una duplice veste: come carta di pagamento da un lato e come un conto corrente aziendale con funzioni standard dall’altra. Grazie a questa particolarità potremo, dunque:
  • inviare e ricevere bonifici e addebiti ricorrenti,
  • effettuare acquisti e pagamenti in rete, nei negozi;
  • usufruire di servizi tradizionali.

Perché scegliere la carta N26 Business?

A questo punto potrebbe sorgere qualche dubbio. Potremmo, infatti, chiederci se sia meglio attivare un profilo privato anziché uno business anche se siamo in possesso della Partita IVA. Le motivazioni che possono spingerci verso la categoria business possono essere molteplici. Ce n’è però una che ci sentiamo sicuramente di segnalare ovvero la possibilità di monitorare e distinguere con attenzione le nostre finanze. Nello specifico attivando la carta N26 Business potremo controllare e gestire separatamente le entrate e le uscite correlate alla nostra attività imprenditoriale. Riassumendo, guardando alle caratteristiche tecniche di questo prodotto i vantaggi che possiamo trarne sono notevoli. Dall’emissione a zero costi ai prelievi gratuiti in euro, passando per lo 0,1% di cashback sugli acquisti per arrivare alla doppia versione (base e you) per citarne solamente alcuni. Questa carta si appresta, così, a diventare un grande alleato dei  liberi professionisti che abbiano a cuore una gestione curata e ottimizzata delle proprie finanze.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI