• Programmatic
  • Engage conference

17/11/2020
di Lorenzo Mosciatti

OneDay acquisisce il 35% di House of Talent e si rafforza nell’influencer marketing

Nuova operazione di mercato per la società presieduta da Paolo De Nadai. Nuovi prodotti e lo sviluppo internazionale nel futuro della realtà di Matteo Altieri

OneDay.jpg

OneDay continua ad investire sul mercato e annuncia l’acquisizione del 35% delle azioni di House of Talent, la realtà nata dall’idea di Matteo Altieri che, per primo in Italia, ha riunito in un’unica crew alcuni tra gli influencer più rilevanti in grado di parlare ai target kids e teen.

“Avere lo stesso sguardo sul futuro e camminare fianco a fianco per costruirlo insieme” è l’affermazione che meglio descrive l’unione tra OneDay e House of Talent, si legge nella nota stampa, due realtà eterogenee ma in grado di completarsi e relazionarsi in maniera vincente.

Alla luce dlel'operazione, lo staff di House of Talent opera ora dunque presso C30, lo spazio di 4.100 mq già sede di ScuolaZoo, WeRoad, ZooCom, Together, NeN e Jobby.

La crew di House of Talent si caratterizza per la sua capacità di farsi sempre portavoce presso le nuove generazioni di valori sani come la bellezza del gioco di squadra, l’inclusione, l’esaltazione delle diversità come valore aggiunto e l’importanza dell’impegno per raggiungere i propri obiettivi. House of Talent è “un acceleratore di sogni”, come ama definirlo Matteo Altieri, sia per i talent e i creator che rappresenta come agenzia di management, sia per i suoi collaboratori che hanno la possibilità di crescere all’interno di una realtà giovane e dinamica sempre pronta a migliorarsi e a raggiungere importanti obiettivi. 

Nell’ultimo anno House of Talent si è imposta anche come produttore televisivo grazie a contratti di co-produzione, acquisizione e commissione da parte di alcuni dei maggiori player del mercato, quali MondoTV Group e ViacomCBS, oltre ad aver stretto collaborazioni con Sky Media e Netflix, e aver realizzato progetti insieme a brand quali Lego, Reebok, L’Oreal e Disney. In tal ambito la realtà può contare da quest’anno sugli studi di registrazione acquistati a Cologno Monzese, nel milanese. 

I numeri sui social di House of Talent sono già importanti, spiega sempre OneDay: 184.000 follower su Instagram, 10.600 fan su TikTok e 55.600 iscritti al canale YouTube.

Gli obiettivi di House of Talent sono chiari: strutturare le operation, raccogliere ulteriori capitali, fortificare il brand di House of Talent lanciando nuovi prodotti come i campus estivi, per poi proseguire nel triennio 2022-25 con lo scale up internazionale.

OneDay punta ad un fatturato di 35 milioni nel 2021

Questa voglia di crescere trova nell’ecosistema OneDay, che per definizione è un business & community builder, il luogo ideale dove poter scalare, grazie al supporto di un approccio e una cultura aziendale che hanno permesso a OneDay una crescita dal 2013 del 67% anno su anno e un fatturato che ha come obiettivo per il 2021 di raggiungere i 35 milioni.


Leggi anche: ONEDAY DIVENTA CONSULENTE PER LA CRESCITA DEL BUSINESS DEI CLIENTI


Inoltre, con l’acquisizione di House of Talent, OneDay allarga verso il basso l’età delle proprie community, riuscendo così ad arrivare con i suoi diversi business (ScuolaZoo, WeRoad, le agenzie di comunicazione ZooCom e Together, e OneDay stessa) a un'audience che va dagli 8 ai 35 anni. L’investimento societario arriva dopo un lungo percorso di reciproca conoscenza: già da due anni infatti la gestione pubblicitaria di House of Talent è in capo a ZooCom, la creative media agency specializzata nei progetti per la GenZ del gruppo OneDay.


Leggi anche: ONEDAY APRE L'AZIONARIATO AI MANAGER E PUNTA AD UN FATTURATO DI 100 MILIONI ENTRO IL 2023


Dice Matteo Altieri a proposito di Paolo De Nadai, Presidente di OneDay: “Lo conosco da una vita e in questi anni non ho mai trovato qualcuno con una vision più simile alla mia. Lo stimo e lo rispetto sia professionalmente che personalmente. I nostri modelli si focalizzano sulle nuove generazioni, hanno target differenti, ma obiettivi comuni. Ed è proprio sulla progettualità condivisa che si misura la caratura di una collaborazione e la sua buona riuscita nel tempo”.

Paolo De Nadai, di riflesso, valorizza l’energia e la capacità di startup di Matteo: “Ho conosciuto Matteo quando a 17 anni ha invitato ScuolaZoo ad un evento da lui organizzato: migliaia di biglietti venduti e un impianto scenico degno di un’agenzia specializzata. Da lì è stato un crescendo di stupore per le capacità di Matteo nel gestire colonie estive, costruire da zero in pochi mesi uno studio di registrazione, una crew da milioni di follower, partnership editoriali e commerciali. Vedo in Matteo il fuoco dell’imprenditore, l’ambizione di voler lasciare un impatto e l’apertura a fare squadra con chi ha lo stesso approccio al lavoro e alla vita. Dopo tanti anni in cui sogniamo di fare squadra, sono entusiasta di diventare suo socio e sono certo che si sentirà spesso parlare di noi!”

Lo Studio Russo De Rosa Associati ha agito in qualità di advisor legale del Gruppo OneDay, con un team composto da Andrea De Panfilis, Alberto Passera e Lucio Caruso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI