• Programmatic
  • Engage conference

12/11/2020
di Lorenzo Mosciatti

Gruppo DigiTouch: nasce la unit per le pianificazione offline per un’offerta sempre più omnichannel

Il progetto avviato all'interno di Performedia è stato messo a punto anche in funzione della recente acquisizione di Conversion

Simone Ranucci Brandimarte

Simone Ranucci Brandimarte

Con l’intento di offrire ai clienti strategie omnicanale sempre più integrate ed efficaci, Gruppo DigiTouch, Cloud Marketing Company quotata sul mercato AIM Italia, ha creato all’interno della sua storica agenzia Performedia una nuova unit dedicata alla pianificazione offline.

Il gruppo, inoltre, ha implementato un approccio integrato di pianificazione omnichannel, basato su modellistica avanzata e artificial intelligence che permette alle aziende di ottimizzare e definire la corretta allocazione del budget pubblicitario sui media digitali e non e di aumentare le vendite.


Leggi anche: GRUPPO DIGITOUCH PUNTA A DIVENTARE UN “POLO DIGITALE AGGREGANTE”: IN VISTA NUOVE ACQUISIZIONI


Questa evoluzione parte dalla volontà di DigiTouch, si legge in una nota stampa, di potenziare l’approccio omnichannel dell’azienda anche in funzione della recente acquisizione di Conversion, che ha ampliato i touch-point su cui il gruppo è in grado di eseguire una pianificazione integrata, includendo anche attività di marketing offline a supporto dei brand.

I customer journey degli utenti oggi sono sempre più lunghi, diversificati e composti da numerosi touch-points. Un acquirente potrebbe arrivare sul sito web di un brand tramite una ricerca organica e poi aver visto un coupon via e-mail, ma non effettuare un acquisto fino a quando non avrà letto un consiglio su una piattaforma social. Anche se sarebbe ingiusto affermare che l'unico canale che influenza l'acquisto sia il social, questo è ancora uno dei metodi di attribuzione più comuni, tanto che il 100% del merito della conversione viene attribuito al canale su cui l’utente ha eseguito l'ultimo click.

Oggi, la misurazione delle strategie di comunicazione è molto più sofisticata, coinvolgendo anche modelli di marketing mix modeling (MMM) e modelli di attribuzione multitouch (MTA). Gruppo DigiTouch ha scelto di combinare la modellistica con tecnologie di pianificazione evolute e strumenti di artificial intelligence per essere in grado di offrire la valutazione del miglior percorso omnichannel e fornire un quadro più chiaro di quale media mix migliori i kpi del brand, con il fine ultimo di supportare le aziende nell’aumentare le vendite omnicanale. Tutto questo è reso possibile dalla creazione di sinergie tra le competenze media e di analisi di Performedia e quelle legate all’artificial intelligence e ai modelli predittivi di Meware, nonché alla capacità di gestire in modo integrato tutti i touch-point fisici e digitali.

«Periodi di forte discontinuità come l’anno che stiamo vivendo hanno generato delle difficoltà tangibili nella previsione del percorso omnicanale dell’utente. Volendo offrire ai nostri clienti una soluzione per valutare con attendibilità il ritorno dell’investimento media e favorire l’incremento delle vendite, abbiamo lavorato a un approccio media on e off-line, basato sulla misurazione unificata che garantisce l'allineamento della pianificazione, nel breve e nel lungo termine. Inoltre, questa strategia è potenziata dall’adozione di strumenti di artificial intelligence che consentono previsioni più accurate ai fini dell’allocazione ottimale del budget», afferma Marco La Bella, Head of Media Strategy, Performedia - Gruppo DigiTouch.

«L’approccio al dato è sempre stato un tratto distintivo del nostro gruppo», spiega Simone Ranucci Brandimarte, Presidente, Gruppo DigiTouch. «Il mercato si è nettamente orientato verso strategie di comunicazione omnicanale, nelle quali anche i media off-line possono rivestire un ruolo determinante nell’ambito della customer journey. Abbiamo ritenuto strategico lanciare all’interno della nostra storica agenzia Performedia una unit dedicata all’off-line, integrandola alla visione omnicanale del nostro gruppo. Le sinergie attivate tra i nostri strumenti tecnologici e le nostre competenze in ambito media, omnicanalità e artificial intelligence ci hanno permesso di dare vita a una soluzione innovativa che può realmente offrire ai brand uno strumento di controllo efficace del ROI rispetto alle attività di marketing e comunicazione e può dare un boost alle loro vendite on e offline».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI