• Programmatic
  • Engage conference

04/05/2021
di Simone Freddi

Rapport (IPG) sceglie Datalytics per lo sviluppo di formati DOOH interattivi

Le due società collaborano per realizzare campagne di pubblicità esterna coinvolgenti, in grado di mostrare contenuti prodotti dagli utenti attraverso i dispositivi mobile

Fabio Nobili, managing director di Rapport Italia

Fabio Nobili, managing director di Rapport Italia

Rapport, l'agenzia di IPG Mediabrands specializzata in pianificazione e buying media out of home, ha scelto Datalytics come partner preferenziale per l’elaborazione e lo sviluppo di soluzioni e formati innovativi che stimolano l’integrazione tra pubblicità esterna e mobile. Si tratta in particolare di formati in grado di mostrare in real time dati e contenuti generati dagli utenti (UGC) sugli impianti Out Of Home.

L’accelerazione digitale, si legge nella nota stampa congiunta, sta coinvolgendo anche il mezzo Out of Home che attraverso collaborazioni, come quella tra Rapport e Datalytics, possono consentire ai brand di intercettare e ingaggiare i consumatori migliorando la visibilità di una campagna e le sue performance.

“La pubblicità esterna ed il mobile - sottolinea Fabio Nobili, Managing Director di Rapport Italia - hanno un elevato grado di complementarietà e di integrazione e lavorano su un pubblico molto simile. Con queste soluzioni mettiamo a disposizione dei nostri clienti dei potenti strumenti di amplificazione delle campagne e di interazione e coinvolgimento con i consumatori”.

Datalytics, technology company italiana attiva sul mercato del customer engagement data-driven, offrirà a Rapport le sue soluzioni real-time che trasformano i classici formati e contenuti dell’advertising outdoor da unidirezionali a bidirezionali, coinvolgendo direttamente i consumatori in campagne interattive in cui essere protagonisti.

L’OOH diventa così phygital, ovvero capace di connettere l’esperienza fisica della pubblicità in esterna ai nuovi canali fully-digital. I brand possono quindi sfruttare tale funzionalità per aumentare non solo l’awareness legata alla campagna, ma soprattutto viralità e social engagement, sfruttando, ad esempio, social media e piattaforme di instant messaging come WhatsApp, così come tecnologie di prossimità e QR Code per convertire il consumatore dal messaggio pubblicitario all’obiettivo di marketing.

Davide Feltoni Gurini (nella foto qui sopra), Ceo & Founder Datalytics, aggiunge: “Ad oggi il mobile è lo strumento ottimale per la fruizione di messaggi pubblicitari. Il 97% degli italiani possiede uno smartphone che utilizza quotidianamente offrendo ai brand enormi opportunità per convertire da fisico a digitale. Sfruttare milioni di dispositivi per creare campagne adv phygital ed interattive è la soluzione più efficace per ampliare il pubblico target, generare nuove lead e creare campagne virali. Collaborando con Rapport, lo rendiamo ora possibile”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI