• Programmatic
  • Engage conference
27/10/2021
di Andrea Di Domenico

Twitter, le modifiche alla privacy su iOS non impattano sui ricavi: +37% nel Q3

Giro d’affari e crescita degli utenti sono in linea con le attese degli analisti

Una robusta crescita della pubblicità fa lievitare i ricavi di Twitter. Nel terzo trimestre la società di San Francisco ha realizzato entrate per 1,284 miliardi di dollari, pari al +37% rispetto a un anno fa e sostanzialmente in linea con le previsioni degli analisti. Cresce invece di circa 5 milioni il numero di utenti giornalieri attivi del social, arrivato a 211 milioni.


Leggi anche: GOOGLE CONTINUA A CORRERE NEL Q3 2021: PUBBLICITÀ A QUOTA 53,1 MILIARDI DI DOLLARI


Per quanto riguarda il business della pubblicità, i ricavi sono aumentati di oltre il 41% rispetto al terzo trimestre 2020, raggiungendo 1,14 miliardi di dollari. A corollario dei dati Twitter ha fatto sapere di avere registrato nel terzo trimestre un aumento dell’engagement del 6% rispetto a un anno prima. Inoltre, l’impatto sui conti dovuto al cambiamento della privacy su iOS (Apple) è risultato inferiore alle attese, al contrario di quanto successo a Snap e in parte anche a Facebook, con previsioni ottimistiche su questo fronte anche per il quarto trimestre.

Proprio questo fatto sarebbe alla base del rialzo dei titoli di Twitter di oltre il 3% nelle contrattazioni afterhours. Nel terzo trimestre, Twitter ha registrato una perdita netta di 537 milioni, 54 centesimi per azione, a causa di un contenzioso legale chiuso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI