• Programmatic
  • Engage conference

06/06/2019
di Simone Freddi

Smart annuncia l'integrazione di Nielsen Marketing Cloud nella sua piattaforma

Grazie all'accordo, gli editori possono individuare precisi segmenti di pubblico per i loro accordi pubblicitari diretti o in programmatic

smart-nielsen.jpg

Si rafforza l'offerta di dati per Smart: la piattaforma di monetizzazione per gli editori di cui è country lead Federico Troiani ha annunciato l’integrazione di Nielsen Marketing Cloud nella sua soluzione. Grazie all’accordo, i clienti di Smart in ogni parte del mondo ora possono individuare precisi segmenti di pubblico per i loro accordi pubblicitari diretti o in programmatic. Nielsen viene inoltre integrato come partner strategico all’interno del nuovo data marketplace di Smart. Tradizionalmente, i dati sull’audience vengono attivati dall'acquirente attraverso la DSP. Ma in questo modo inserzionisti e agenzie media possono andare incontro a problemi di bassa copertura delle campagne, perché non possono prevedere con precisione i volumi di spazi pubblicitari disponibili per un segmento di pubblico specifico. Smart risolve questo problema spostando il cursore dal lato del publisher, con l'integrazione dei propri segmenti di audience direttamente nell'ad server e nella SSP. Questa integrazione consente agli editori di diventare più efficienti, costruendo pacchetti di pubblico con una migliore conoscenza dei volumi disponibili. Le categorizzazioni messe a disposizione agli editori attraverso l’integrazione con Nielsen Marketing Cloud sono migliaia, e includono segmentazioni demografiche, FMCG, psicografiche, in base agli interessi, alle intenzioni d’acquisto o allo stile di vita. Questa novità, sottolinea una nota, è perfettamente in linea con la missione di Smart di offrire agli editori un maggiore controllo sulla loro monetizzazione pubblicitaria. "Rafforzare i nostri clienti con potenti dati sul pubblico è un forte valore in più per tutti i nostri editori e sarà anche una potente leva per Deal +, la nostra offerta di affari curata ", ha dichiarato Arnaud Créput, Ceo di Smart.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI