• Programmatic
  • Engage conference

18/11/2020
di Redazione Engage in collaborazione con Smart

Smart illustra come il prodotto di punta Smart Auction Packages possa incrementare le vendite nelle campagne programmatiche

La società di cui è Country Lead per l'Italia Federico Troiani racconta un caso di successo che ha coinvolto un importante cliente appartenente al settore telco

Il logo di Smart

Il logo di Smart

Smart presenta il suo ultimo Smart Case, che ha dimostrato come i pacchetti Predicted Views possano essere utili a incrementare le vendite sulle campagne programmatiche.

Il cliente coinvolto è stato uno dei principali gruppi nel settore delle telecomunicazioni in termini di quota di mercato nel 2019, il quale ha lanciato un'iniziativa di comunicazione a sostegno del suo prodotto principale: la linea fissa a banda larga-fibra ottica.

Gli obiettivi di campagna

Nel dettaglio, il KPI principale di questa programmazione era servire una campagna banner su desktop per generare un volume di impression viewable, tale da massimizzare la copertura del messaggio pubblicitario. Il tasso di viewability atteso partiva dal 60% per salire fino al 90% per alcuni deal. Il cliente, spiega Smart, voleva in questo modo comprendere la correlazione tra il viewability rate delle impression acquistate e le vendite conseguenti. L'inventory di riferimento erano gli editori italiani premium.

Attraverso i propri pacchetti Smart Auction Packages, Smart ha fornito i deal ID che hanno permesso all’inserzionista di raggiungere i KPI prefissati. Con il targeting basato sull’IA «Predicted Views», la società è stata in grado di prevedere, in tempo reale, quale annuncio si sarebbe trasformato in un’impression viewable.

Smart Auction Packages - una soluzione di targeting cross-editore - combina l’accuratezza dell’algoritmo con i vantaggi dei PMP: vasta reach, un ambiente al 100% brand-safe e l’efficienza operativa senza la necessità di interagire con ciascun publisher.

I risultati raggiunti

I risultati evidenziati dalla società sono più che positivi:

  • 5,2 millioni di impression erogate a maggio
  • il 78,3% di tasso di viewability medio sui 4 deal (durante Q4 2019 in Italia, il tasso di viewability medio su banner desktop è stato 58,7%)
  • il deal "viewability +60%" ha registrato il 71% di VR,
  • il deal "viewability +70%" ha registrato l'82% di VR,
  • il deal "viewability +80%" ha registrato l'83% di VR 
  • il deal "viewability +90%" ha registrato il 91% di VR,
  • un eCPM medio di 1,3 euro.

Utilizzando quattro deal ID agganciati alla propria DSP, ha spiegato Smart, l'inserzionista ha erogato la propria campagna su 60 editori europei con inventario italiano qualificato.

I commenti del cliente e di Smart

«La collaborazione con Smart e l’acquisto dei loro pacchetti d’asta preconfezionati ci permette di capire meglio quale sia il tasso di viewability migliore a cui puntare per acquistare un inventario molto qualitativo e mantenere un volume di vendite costante. Il loro preciso supporto e la loro flessibilità nel creare e personalizzare i migliori pacchetti ci hanno fatto raggiungere i nostri obiettivi in modo molto efficiente, permettendoci di concentrarci sulle nostre tattiche», ha commentato la Digital Marketing Manager & Programmatic Lead del cliente.

«"Built for premium publishers to serve demanding buyers". Questo business case dimostra che a volte i claim non sono solo parole! Sono felice che questa importante azienda abbia riposto la sua fiducia in noi per questa campagna e che Smart abbia potuto dimostrare come, attraverso l’innovazione e la tecnologia, si possa semplificare il processo d’acquisto di campagne programmatiche, raggiungendo comunque obiettivi molto sfidanti. In Smart siamo sicuri che questo sarà il futuro, ed è per questo che il supporto ai nostri demand partner, nella persona di Serena Maerna, Sr Demand Sales Manager per l'Italia, durante tutto il ciclo di vita di una programmazione pubblicitaria rimane di altissima qualità», ha dichiarato Federico Troiani, Country Lead di Smart Italia.

Dopo la laurea in Relazioni Pubbliche e Pubblicità allo IULM di Milano, Serena Maerna ha iniziato il suo percorso professionale prima nell’offline, proseguendolo in una seconda fase all’interno di grandi gruppi editoriali come RCS, Italiaonline e Himedia. Alla ricerca di una nuova sfida dal respiro internazionale, dall’inizio del 2020 è in Smart, dove è responsabile di tutte le relazioni con i demand partner e ha sviluppato questa partnership.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI