• Programmatic
  • Engage conference

13/04/2021
di Alessandra La Rosa

Smart e ID5 uniscono le forze per migliorare targeting e monetizzazione in ambiente cookieless

L’accordo consentirà ai clienti di Smart di sfruttare l'infrastruttura di shared identity di ID5, con conseguenti benefici sia lato domanda che offerta

Accordo tra Smart e ID5

Accordo tra Smart e ID5

Smart, piattaforma adtech indipendente, annuncia la sua integrazione con ID5, società di identity per il digital advertising. Grazie all’accordo tra le due società, i clienti di Smart potranno usufruire della soluzione Universal ID di ID5, grazie a cui potranno beneficiare di un migliore riconoscimento e monetizzazione degli utenti nelle loro transazioni programmatiche e prepararsi così per un futuro senza cookie.

L'infrastruttura di shared identity di ID5 è progettata per migliorare il riconoscimento degli utenti in modo conforme alla privacy nei browser in cui i cookie di terze parti sono bloccati. “In questo contesto – spiegano le società in una nota –, questa partnership permette agli editori di Smart di creare e distribuire un identifier di prima parte e conforme alla privacy - fornito da ID5 - ai loro demand partner e agli inserzionisti direttamente nella bid-request”.

La partnership garantisce benefici sia lato vendita che domanda. Aumentando il numero di utenti raggiungibili, infatti, gli editori che utilizzano ID5 beneficiano di una migliore monetizzazione e di CPM più elevati. Gli inserzionisti e le loro agenzie, invece, saranno in grado di raggiungere i loro obiettivi di targeting e fornire annunci personalizzati all'utente giusto, rispettando la privacy e le scelte di consenso.


Leggi anche: SMART AMPLIA IL TEAM COMMERCIALE E PUNTA A UNA CRESCITA A DOPPIA CIFRA NEL 2021


Il supporto degli ID supplier è tra le soluzioni cookieless che Smart sta fornendo per servire sia gli acquirenti che i venditori. La piattaforma offre agli editori degli strumenti flessibili, tra cui un Identity Hub, per implementare, gestire e monitorare tutti i fornitori di ID alternativi all'interno del loro stack, qualunque sia l'environment. Ai media buyer invece viene offerto un accesso facilitato ai preziosi audience data in un futuro senza cookie.

"ID5 ha costruito un'infrastruttura di identificazione efficiente che migliora la capacità di condividere le informazioni a livello di utente all'interno dell'ecosistema programmatico - spiega Arnaud Créput, CEO di Smart - Pur mettendo la conformità alla privacy al centro della nostra piattaforma, l'obiettivo di Smart rimane quello di costruire soluzioni flessibili e agnostiche per aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi di business nel mondo post-cookie. L'integrazione con ID5 supporta questa missione e spiana la strada per una collaborazione più efficiente e diretta tra media-buyer e seller".

"ID5 si impegna a costruire un'infrastruttura di identificazione migliore e più rispettosa della privacy per la pubblicità digitale. Collaborando con Smart, ID5 permette a più proprietari di media di competere con i Walled Gardens fornendo loro i suoi first-party identifiers e mantenendo l’audience addressability in ambienti senza cookie", commenta Mathieu Roche, co-fondatore e CEO di ID5.

Poiché ID5 sta lavorando attivamente per estendere la sua offerta al panorama mobile, inoltre, Smart sarà tra le prime aziende a integrare la soluzione per questo canale.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI