• Programmatic
  • Engage conference

22/05/2019
di Alessandra La Rosa

LinkedIn punta sulla trasparenza con un nuovo strumento per gli utenti

Sul social arrivano le schede Ads, il primo di una serie di tool che aiuteranno gli iscritti a capire e controllare le proprie esperienze pubblicitarie sulla piattaforma

Quello della privacy e della trasparenza è uno dei temi caldi dell'industria digitale, e le grandi piattaforme social hanno imparato a dover fare i conti con esso, mettendo a punto soluzioni e approcci volti a rendere chiaro e comprensibile agli utenti come vengono erogate le campagne pubblicitarie e quali dati personali sono eventualmente utilizzati a questo scopo. Così, dopo Google e Facebook, un altro social annuncia la propria personale mossa sul tema. Si tratta di LinkedIn, con il lancio di un nuovo strumento dedicato ai propri utenti. Sulle pagine del social dei professionisti arriva infatti un nuovo tipo di schede, le schede Ads, su cui gli iscritti potranno vedere tutti i Contenuti Sponsorizzati (campagne native pianificate sul feed della piattaforma) che i brand hanno diffuso su LinkedIn nei precedenti sei mesi. Gli utenti potranno cliccare su questi annunci, ma in questo caso ai brand non verrà chiesto il pagamento dell'annuncio, e il click non verrà considerato a fini di reportistica. "Le nuove schede Ads sono costruite sulla scia di altri simili strumenti che abbiamo recentemente introdotto per aiutare i nostri iscritti a capire e controllare le loro esperienze pubblicitarie, incluse nuove impostazioni degli annunci cui ogni utente può accedere dal proprio account LinkedIn - ha spiegato la società in un blog post -. Le schede Ads sono il primo di svariati futuri aggiornamenti volti a fornire ai nostri membri informazioni utili sulla pubblicità che vedono su LinkedIn". Lo strumento sarà disponibile per tutti gli utenti a livello globale nel corso delle prossime settimane.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI