• Programmatic
  • Engage conference

02/07/2021
di Lorenzo Mosciatti

Il calcio in tv e in streaming: dove lo vedremo da settembre e a quale costo

telecamera-bordocampo_220328.jpg

I diritti di trasmissione in streaming dell’Europa League a Dazn e la Coppa Italia che passa a Mediaset. Sono questi solo gli ultimi due colpi messi a segno dagli Ott e dai broadcaster sul fronte dei diritti di trasmissione del calcio, un mondo che quest’anno sarà di certo più frizzante del calciomercato (lato giocatori perlomeno, mentre per quanto riguarda i tecnici a dire il vero le sorprese non sono mancate).

Quel che è certo è che, a differenza del passato, pagare un solo abbonamento per vedere le principali competizioni italiane ed europee non sarà più possibile. A cambiare le carte in tavola è stata soprattutto la vittoria di Dazn nell’asta indetta dalla Lega Serie A, una decisione che ha tolto per la prima volta a Sky Italia la possibilità di trasmettere tutte le partite del massimo campionato. Dal prossimo anno, inoltre, Amazon Prime Video trasmetterà un pacchetto di partite della Champions League, a sugellare l’ingresso in grande forza nel mondo del calcio italiano dei giganti dello streaming. 

Il quadro sarà variegato non solo per i telespettatori ma anche per aziende e centri media. Chi vorrà associare il suo brand al mondo del calcio avrà infatti il prossimo anno più opzioni a disposizione e dovrà relazionarsi a concessionarie differenti. E una parte importante sarà probabilmente giocata anche dalle soluzioni di addressable advertising, visto il ruolo sempre più centrale giocato dalle piattaforme di streaming.

Ricostruiamo dunque il quadro competizione per competizione.

La Serie A

Dalla prossima stagione Dazn trametterà tutte le 10 partite della Serie A (i diritti sono stati comprati per 840 milioni di euro a stagione per i prossimi tre anni), di cui sette in esclusiva totale. La “co-esclusiva” delle altre tre partite è stata assegnata a Sky Italia (per 87,5 milioni di euro di media a stagione).

Per la raccolta pubblicitaria Dazn ha deciso di affidarsi a Mediaset (e in particolare alla sua concessionaria Digitalia), con un contrato che prevede un minimo garantito di 90 milioni di euro all’anno. 

I prezzi degli abbonamenti di Dazn passando dagli attuali 9,99 euro a 29,99 euro. Per i nuovi clienti che si abboneranno dal 1 al 28 luglio è prevista un’offerta di 19,99 euro al mese per 14 mesi, così come sempre 19,99 euro è il costo riservato a chi è già abbonato (a tal proposito per chi è già abbonato l’offerta scontata durerà solo 12 mesi ma in compenso il bimestre luglio-agosto sarà offerto gratuitamente dalla piattaforma).

Il pacchetto Sky Calcio dalla prossima stagione costerà invece a 5 euro al mese e includerà le 3 partite su 10 a giornata della Serie A, i top match di Premier League, Bundesliga, Ligue 1, oltre a tutta la Serie BKT e ad alcune partite delle coppe europee.

Per la pubblicità la concessionaria di Sky è Sky Media

La Champions League

Sky Italia, Mediaset e Amazon Prime Video saranno le piattaforme dove si potranno vedere le partite della Champions League nel triennio 2021/2024.

Su Sky Italia si potranno vedere 121 delle 137 partite a stagione della Uefa Champions League, oltre a tutte le 282 partite a stagione della Uefa Europa League e della nuova Uefa Europa Conference League. Le partite saranno visibili su Sky e Now Tv. Sky dovrà versare nelle casse dell’Uefa, secondo indiscrezioni, circa 110 milioni di euro a stagione. Per vedere le partire della Champion è necessario acquistare il pacchetto Sky Sport (30,90 euro al mese).

Mediaset trasmetterà 121 partite della Champions League di cui 17 in chiaro su Canale 5 (la miglio partita del martedì e la finale) e 104 partite in diretta streaming pay su Mediaset Infinity (il prezzo dell’abbonamento è di 7,99 euro al mese).

Amazon Prime Video invece trasmetterà in esclusiva le dirette delle 16 migliori partite del mercoledì sera, nonché la Supercoppa Uefa, la sfida tra la vincitrice della Champions League e la detentrice dell'Europa League. Il servizio sarà disponibile per gli abbonati di Prime (36 euro all'anno). Il costo dei diritti dovrebbe essere di circa 80 milioni di euro a stagione. In questo caso non dovrebbero essere presenti spot. 

La Uefa Europa League

La Uefa Europa League sarà trasmessa da Sky Italia (pacchetto Sky Calcio) e, novità delle ultime ore, anche da Dazn in streaming. Anche in questo caso il player Ott ha scelto Digitalia per la raccolta pubblicitaria. 

La Serie B

Da settembre i fan delle squadre della Serie B avranno tre opzioni per seguire il campionato cadetto.

La Lega Serie B ha infatti assegnato i diritti di trasmissione non esclusivi a Sky, Dazn e Helbiz Media portando i ricavi audiovisivi raccolti ogni anno a quota 48,5 milioni di euro, il doppio di quanto ottenuto  triennio che si sta chiudendo. E la partita non è ancora chiusa, perché in ballo ci sono ancora i pacchetti riservati ai diritti in chiaro. In questo casa a raccolgliere la pubblicità per Dazn è la sua concessionara Dazn Media

La novità è il debutto nel mercato dei diritti del calcio di Helbiz, la società di micromobilità italo-americana famosa per il servizio di sharing di monopattini ed e-bike che gestirà il nuovo business attraverso la unit Helbiz Media, guidata dal Ceo Matteo Mammì. Oltreché per la  trasmissione in Italia, Helbiz è stat selezionata come partner esclusivo per la distribuzione e commercializzazione dei diritti del campionato di Serie B in tutto il mondo (Italia esclusa). Helbiz si occuperà anche di raccolta pubblicitaria, oltre ad usare la Serie B come veicolo di promozione per il proprio abonamento ai servizi di e-mobility.

Coppa Italia e Supercoppa

La notizia è di ieri: Mediaset ha acquisito i diritti dell'intera Coppa Italia e della Supercoppa Italiana per 48,2 milioni di euro a stagione, il 27% in più rispetto ai costi attuali. Il gruppo di Cologno Monzese subentra alla Rai, che mantiene i diritti per le trasmissioni audio per 400 mila euro all’anno. Un nuovo tassello si aggiunge così all'offerta calcio delle concessionarie del gruppo di Cologno Monzese (Publitalia e Digitalia).

I Mondiali del Qatar 2022

I diritti multipiattaforma per la televisione, il digitale e la radio della Coppa del Mondo FIFA 2022, in programma nel dicembre del 2022 in Qatar, sono stati comprati dalla Rai. Viale Mazzini dunque trasmetterà tutte le 64 partite dei Mondiali, di cui “almeno 28 match del torneo, inclusa la partita di apertura, la finale ed entrambe le semifinali, sul suo canale di punta, Rai 1”.

Arriva anche TimVision

Un ruolo da protagonista da oggi lo giocherà nel mondo del calcio anche TIM. La campagna telefonica ha annunciato ieri l’offerta “TimVision Calcio e Sport” che comprende, in un unico pacchetto, Dazn con la Serie A, la Uefa Europa League e il meglio della Uefa Conference League per i prossimi tre anni, la Serie B, la Liga spagnola, la Fa Cup inglese, il MotoGP e tanti altri contenuti sportivi (tra cui i Giochi Olimpici di Tokyo), Mediaset Infinity con 104 match di Uefa Champions League a stagione, oltre a film, serie tv, programmi d’intrattenimento e produzioni originali disponibili nel catalogo TimVision e su Mediaset Infinity. Entro il 28 luglio, l’offerta avrà un prezzo di lancio di soli 19,99 euro al mese per 12 mesi con il primo pagamento dal 1 settembre (con un costo di attivazione di 9,99 euro). Dopo il 28 luglio il prezzo sarà di 29,99 euro al mese.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI