• Programmatic
  • Engage conference
11/10/2022
di Lorenzo Mosciatti

Nielsen: in Italia investimenti pubblicitari a -1,4% nei primi otto mesi del 2022

Tiene il web advertising, in crescita del 3%, mentre la televisione lascia sul campo l’8,8% del giro d’affari

advertising-nielsen-_thumb_635200.jpg

Il mercato degli investimenti pubblicitari chiude il mese di agosto in Italia con un giro d’affari in diminuzione del 3,5% rispetto allo stesso periodo del 2021. La raccolta pubblicitaria dei primi otto mesi del 2022 risulta così in calo dell’1,4%. Se si esclude dal web la stima di Nielsen su search, social, classified (annunci sponsorizzati) e dei cosiddetti “Over The Top” (OTT), l’andamento nel periodo gennaio/agosto risulta in negativo per il 4,5%.


Leggi anche: TUTTI I NUOVI SPOT DEL 2022


“Il periodo non è certo dei migliori per l’economia e anche per l'industria della comunicazione, che da sempre risente degli andamenti e delle previsioni macroeconomiche. Le recenti previsioni sull’andamento del PIL, al ribasso, e la possibile recessione tecnica nel 2023 ne sono chiara testimonianza”, dichiara Alberto Dal Sasso, AdIntel Mediterranean Cluster Leader di Nielsen. “Agosto è comunque il mese più ‘scarico in termini di investimenti’, come nel resto dell’Europa, e ha visto una frenata accentuata rispetto ad altri paesi anche a causa delle elezioni che stavano per arrivare, contribuendo ulteriormente all’incertezza. In ogni caso vediamo andamenti diversi per i mezzi, alcuni con il segno più, segno che comunque il tessuto è tutto sommato vitale e che la leva della comunicazione rimane importante, considerando anche i 12 settori merceologici in crescita". 

L'andamento dei mezzi

Relativamente ai singoli mezzi, la televisione è in calo del 7,8% ad agosto e dell’8,8% negli otto mesi.

Sulla base delle stime realizzate da Nielsen, la raccolta dell’intero universo del web advertising chiude gli otto mesi a +3% (-2,9% se si considera il solo perimetro Fcp AssoInternet).

In negativo la stampa: i quotidiani ad agosto sono in calo del 16,1% (il periodo cumulato chiude a -4,4%), mentre i Periodici crescono dell’11,6% (con il cumulato a -0,8%).

Bene la radio sia ad agosto (+6,4%) sia negli otto mesi (+4,2%). 

Continua la ripresa dell’out of home (Transit e Outdoor): +73,5% nel periodo gennaio/agosto 2022. In positivo anche la Go TV (+46% nel cumulato), mentre è in territorio negativo il Direct Mail (-0,3%). Continua infine la ripresa degli investimenti pubblicitari sul mezzo cinema. 

I settori merceologici

Sono dodici i settori merceologici in crescita nel mese di agosto. Il contributo maggiore è portato dai settori Enti/Istituzioni (+23,7%), Industria/edilizia/attività (+65,8%), Tempo Libero (+20,4%) e Turismo/Viaggi (+38,5%). In calo invece gli investimenti di Automobili (-40,1%), Alimentari (-21,7%), Distribuzione (-13,7%) e Toiletries (-17,7%). 
Relativamente ai comparti con una maggiore quota di mercato, si evidenzia nei primi 8 mesi del 2022 l’andamento positivo di Abitazione (+4,9%), Turismo/Viaggi (+78%) e Cura della persona (+7,1%).

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI