• Programmatic
  • Engage conference

25/11/2022
di Caterina Varpi

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: le campagne dei brand e delle associazioni

Da Sorgenia a Lexus, da Ikea a Mama Chat, dalla Rai a Mediaset: ecco un elenco delle iniziative di comunicazione lanciate in occasione della ricorrenza del 25 novembre

25-novembre-22.jpg

Ogni anno il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e il femminicidio.

La ricorrenza è stata istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999 che invita i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare in quel giorno attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della lotta contro la violenza contro le donne.

La data del 25 novembre non è stata scelta a caso: ricorre infatti l'anniversario dell'assassinio delle sorelle Mirabal, tre attiviste politiche violentate e uccise nel 1960 dal dittatore della Repubblica Dominicana Rafael Leónidas Trujillo.

La piaga della violenza di genere e del femminicidio è un problema purtroppo ancora attuale in Italia (nel periodo 1 gennaio – 20 novembre 2022 sono stati registrati 104 omicidi con vittime donne, di cui 84 avvenuti in ambito affettivo o familiare e, in particolare, 52 che hanno visto come carnefice il partner o l'ex).

Sempre più brand ogni anno si affiancano alle associazioni attive in questo ambito per lanciare campagne di sensibilizzazione e a supporto delle vittime. Eccone alcune tra le più incisive.

LEXUS E WEWORLD LANCIANO LA CAMPAGNA “THE RED SOUND”

Lexus, brand premium del Gruppo Toyota, e l'associazione WeWorld presentano “The Red Sound”, il primo suono di clacson pensato per chiedere aiuto agli altri automobilisti nel caso in cui una donna si ritrovi a subire aggressioni o molestie mentre è alla guida.  

La campagna nasce per sensibilizzare tutti su un tema ancora attuale, in un contesto in cui una donna alla guida può essere più soggetta ad aggressioni e molestie rispetto ad un uomo. Una situazione, questa, complessa che si districa su più piani, tra diritti, welfare, educazione alle differenze, all’affettività e alla sessualità, frutto di un retaggio culturale e storico che si manifesta attraverso atti di violenza e di estremismo aggressivo.

Ma a volte un gesto può davvero salvare una vita. Mette nelle condizioni di far capire agli altri che si è in difficoltà e di riconoscere chi sta subendo una qualsiasi forma di abuso. Quando la parola non basta, esistono altre forme di comunicazione e sulla scia di "Ask for Angela" (la domanda in codice lanciata da una campagna inglese utilizzata dalle donne per comunicare situazioni di pericolo ), Lexus ha deciso di lanciare un segnale per tutte quelle donne che si sentono in pericolo quando sono alla guida, con due colpi di clacson brevi, seguiti da uno più lungo.

IKEA PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE CON L'OPERAZIONE SÄKERHET

Le donne vittime di violenza sono spesso costrette a cercare rifugio dal luogo che dovrebbe essere il primo posto dove sentirsi al sicuro, la propria casa. È adottando questo punto di vista che prende vita la campagna integrata di sensibilizzazione ideata e sviluppata da DDB Group Italy per Ikea Italia.

La campagna ha al centro un prodotto ideato per risolvere il problema della violenza domestica. Nasce così Säkerhet, la prima serratura per guardaroba con chiusura dall’interno, compatibile con tutti i modelli Ikea, studiata per resistere ai tentativi di apertura dall’esterno. Ovviamente Säkerhet nella realtà non esiste, perché un prodotto non può risolvere il problema della violenza domestica. Ma una soluzione concreta e reale è possibile ed è proprio su questa che il brand vuole accendere i riflettori.

La campagna, infatti, vuole sensibilizzare sull’esistenza del numero Anti Violenza e Stalking 1522 promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità e gestito da Differenza Donna APS, la ong che si occupa di accogliere e sostenere tutte le donne e chiunque subisca o sia a conoscenza di una situazione di violenza di genere o stalking. Leggi gli altri dettagli qui

Urban Vision e CCO lanciano la campagna realizzata in 3D "Rompiamo il silenzio" 

Urban Vision lancia a Roma, Milano, Napoli, Catania e Genova una campagna multisoggetto contro il silenzio e contro i luoghi comuni che ancora circondano il fenomeno dei femminicidi.

Rompiamo il silenzio è la prima campagna contro la violenza di genere mai sviluppata in Italia per maxi schermi 3D. Apparirà a Roma (piazza della Repubblica) e Milano (via Giulini) e in versione 2D su altri 25 mega schermi. Raffigura una donna che chiede aiuto battendo i pugni su una grande vetrata, riuscendo a romperla, con l’effetto di grandi pezzi di vetro che sembrano cadere sui passanti, e a liberarsi.  

“Abbiamo voluto questa campagna, a cui abbiamo dedicato il massimo dei nostri mezzi, perché siamo convinti che sia giunto il momento di appellarsi alla responsabilità e al coraggio di  tutti - spiega Gianluca De Marchi, fondatore e Amministratore Delegato di Urban Vision -, È un messaggio in cui crediamo molto, che mette al centro il coraggio delle donne e il coraggio che tutti devono avere nel difenderle, perché quando ciò non accade è una sconfitta per l’intera società”. Trovi l'articolo qui

#FreeNotFreezed, la campagna di ActionAid firmata da Caffeina

ActionAid, organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell’esclusione sociale, lancia conl'agenzia Caffeina la nuova campagna #FreeNotFreezed, lanciata per chiedere al nuovo Governo strumenti e politiche adeguate per supportare le donne in fuoriuscita da situazioni di violenza.

Un’activation svoltasi il 15 novembre nei pressi dei Palazzi della Politica a Roma, con protagonista Claudia Gerini, ambassador del brand, ha svelato il simbolo della protesta: una statua di ghiaccio dallo sguardo coraggioso e proteso in avanti verso il futuro, a rappresentare metaforicamente tutte le donne che si sono liberate dalla violenza ma che sono rimaste congelate dalla politica. La campagna è stata poi diffusa con video sui canali digitali. Leggi altre informazioni qui

THE WOM PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

The Wom, il media brand digitale 100% inclusivo di Mondadori Media, propone un palinsesto di contenuti dedicati per stimolare delle riflessioni su un tema ancora drammaticamente attuale e sostenere le donne nel percorso di consapevolezza

Per una settimana, il sito di The Wom ospiterà uno speciale editoriale sulla ricorrenza del 25 novembre con approfondimenti sulla storia, i numeri e i contributi della psicologa. 

Il canale Instagram di The Wom accenderà i riflettori sulla violenza contro le donne attraverso format dedicati. 

L’iniziativa è stata realizzata in partnership con Coop, per sostenere con forza questa giornata. Insieme a Differenza Donna, Coop ha inoltre lanciato una campagna di informazione che passa anche all’interno dei propri punti vendita. Sugli scaffali della catena saranno infatti circa 2 milioni le confezioni di latte a marchio Coop che avranno in evidenza il 1522, il Numero Nazionale Antiviolenza e Stalking del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Mama Chat con Connexia per #LaMiaStoriaInvisibile

Per far emergere quanto le storie di molestie e violenze siano circondate dal silenzio per chiamare l’attenzione di istituzioni, media e società sul tema della violenza di genere in ogni sua forma, l'associazione no profit Mama Chat lancia la campagna #LaMiaStoriaInvisibile

Ideata da Connexia, la comunicazione invita le donne vittime di violenza a uscire dal silenzio e lasciare le proprie testimonianze sul sito https://mamachat.org/la-mia-storia-invisibile/. Un wall di denuncia, un luogo d’incontro virtuale dove non sentirsi sole, trovare coraggio e voltare pagina. L’obiettivo è creare un archivio online di testimonianze di chi è sopravvissuta o vissuta nella violenza e invertire la curva dei femminicidi perché l’invisibilità isola, fa crescere la paura e spesso uccide. 

A dar voce e volto alla campagna di Mama Chat nello spot sono le due attrici Cecilia Dazzi e Irene Ferri e la giornalista Rai Monica Giandotti, interpreti delle drammatiche “storie” personali di alcune donne seguite da Mama Chat. 

Un filtro Instagram accompagna la campagna di Mama Chat per darle eco sui social: con il filtro a inizio video si è immersi nell’invisibilità che provano le vittime di violenza, con la testimonianza il viso da sfocato acquisisce nitidezza, visibilità appunto. 

LO SPOT DELLA RAI CON MARA VENIER 

"Il possesso, la gelosia, l'umiliazione, il controllo anche economico, la molestia. Oltre alla violenza fisica esiste un altro tipo di violenza, anche tra le mura di casa. Se pensi di esserne vittima chiama il numero 1522, prima che sia troppo tardi".

Con queste parole Mara Venier, che di recente ha raccontato la sua esperienza drammatica con un ex compagno violento, è protagonista dello spot, in bianco e nero, realizzato dalla Rai in occasione della Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne, il 25 novembre.


LO SPOT DI MEDIASET 

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Mediaset lancia uno spot che invita chi teme per la propria sicurezza a contattare il 1522, Numero Verde anti-violenza e stalking attivo 24 ore su 24.

Nel video leggiamo e sentiamo parole sempre più inquietanti che crescono nei toni e si allargano sullo schermo mentre una ragazza esce di casa e cammina per strada: “La violenza”, dice il testo dello spot, “inizia sempre con le parole, non permettere che sia troppo tardi. Chiedi aiuto, chiama il 1522”. Trovi altri dettagli qui

Sorgenia porta un treno rosa nella metropolitana di Milano

Per tutto il 2022, il 25 di ogni mese Bebe Vio, testimonial di Sorgenia, ha ricordato in radio che ogni giorno è il 25 novembre, che il problema della violenza di genere riguarda tutti e che nessuno si deve voltare dall’altra parte. Per un anno, il brand ha raccolto in podcast storie di donne e violenza raccontate da chi era loro vicino. Ne è nato un e-book e un evento: "Non ti voltare!", al cinema Odeon il 24 novembre.

In vista di quella data, Sorgenia ha utilizzato tutti gli spazi di un intero treno della metropolitana milanese per sensibilizzare, coinvolgere e raccogliere fondi. Per ogni download dell’e-book, infatti, 1 euro andrà a Pangea Onlus per il progetto Reama, rete online antiviolenza. La campagna, firmata da Red Robiglio&Dematteis è on air anche sul digital, social e in tv.

La violenza sulle donne è #Insostenibile: Engie illumina di rosso i luoghi simbolo di 10 comuni in Italia

Engie illuminerà simbolicamente di rosso alcuni dei luoghi più noti di 10 Comuni italiani nella giornata del 25 novembre.

La violenza sulle donne è #Insostenibile” è la campagna lanciata dall’azienda energetica: un’azione volta a sensibilizzare la cittadinanza ma anche una presa di posizione chiara per sottolineare l’importanza dell’educazione al rispetto delle donne e il rifiuto di qualsiasi forma di abuso e discriminazione.

Carrefour Italia lancia “Famiglia è dove una donna è al sicuro"

Famiglia è dove una donna è al sicuro”: questo il nome del nuovo programma di iniziative promosso da Carrefour Italia, a sostegno della no profit WeWorld per aiutare e sostenere le donne vittime di violenza. Il progetto prevede numerose iniziative, a cominciare da un’attività di formazione destinata agli operatori e operatrici di cassa, che potranno offrire primo ascolto e aiuto alle donne vittime di violenza. 

Inoltre, l'azienda sta lavorando sempre con WeWorld e altri partner per l’inserimento lavorativo di donne vittime di violenza nel proprio organico. Nei punti vendita, in corrispondenza delle casse e negli scaffali dedicati ai prodotti femminili, saranno collocate delle affissioni che avranno lo scopo di promuovere il numero antiviolenza e ricordare la campagna promossa da Carrefour per spronare le donne a denunciare gli abusi subiti.

Gli atleti nella campagna di Dao 

L'agenzia di sport marketing e comunicazione Dao lancia su Instagram un video che vede protagonisti diversi atleti: Gregorio Paltrinieri, Arianna Fontana, Simone Giannelli, Rossella Fiamingo, Thomas Ceccon e Giulia Terzi si sono infatti uniti per dire basta alla violenza in ogni sua forma contro le donne.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI