• Programmatic
  • Engage conference

di Simone Freddi

Mars chiude la gara e sceglie GroupM per l'incarico media globale

Si chiude con la vittoria della media holding di WPP la revisione avviata dal colosso dolciario per consolidare in un'unica agenzia le attività di media planning & buying in Usa e internazionali

Si è chiusa con la vittoria di GroupM la gara media globale della multinazionale americana Mars, uno dei 25 maggiori investitori pubblicitari globali accreditati di una spesa annuale nell'ordine dei 3,5 miliardi di dollari. E' quanto riportano varie fonti estere, tra cui Mediapost e Adweek. Aperta all'inizio di quest'anno, la gara aveva la finalità di concentrare in un’unica agenzia l'incarico di media planning & buying internazionale, attualmente gestito da tre realtà diverse: GroupM con MediaCom, Publicis Media con Starcom, e OMG (attualmente in carica in Italia attraverso la centrale Omni@, che gestisce un investimento nell'ordine dei 15 milioni di euro). La revisione riguarda sia marchi del settore dolciario - tra cui Twix, Kitekat e M&M’s - sia quelli afferenti a mercati diversi, come il cibo per animali (Sheba, Pedigree). Il nuovo assetto dell'incarico media di Mars (che in Italia quindi passerà a MediaCom) sarà operativo dal 1 gennaio 2019. Nello svolgimento della consultazione, Mars si è avvalsa del supporto di ID Comms ed Ebiquity.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI