• Programmatic
  • Engage conference

di Teresa Nappi

Colfiorito fa il suo debutto in tv con il nuovo spot 'Un mondo squisito!' targato RBA Design. Pianifica Carat

Lo spot, parte centrale di un piano che include anche radio, cinema e canali digital, sarà on air dal 28 novembre. Santilocchi, Responsabile Marketing: «Si tratta del primo progetto di comunicazione strutturato per il brand»

Colfiorito-finale-spot.jpg

Colfiorito debutta in tv dal 28 novembre con il nuovo spot "Un mondo Squisito!" firmato RBA Design e pianificato da Carat.


Leggi anche: TUTTE LE ULTIME NEWS SULLE CAMPAGNE ON AIR E ONLINE


Il film pubblicitario, che oltre alla firma creativa dell'agenzia milanese si fregia della regia di Lorenzo Bassano (Dresscode Film), racconta al grande pubblico degli scorci di tutto quel mondo che c’è dietro a dei prodotti apparentemente semplici e sottolinea l’attenzione verso le persone, l’ambiente e il territorio dell’azienda a cui fa capo il brand, Fertitecnica Colfiorito.

Nello spot vediamo una foglia che volteggia nei cieli dell’Altopiano di Colfiorito, nell'Appennino umbro-marchigiano. La seguiamo mentre accompagna il lavoro nei campi, le attenzioni degli agronomi, il lavoro del controllo qualità. Anche loro, le persone che mettono amore in tutto ciò che fanno, la seguono con lo sguardo e la riconoscono come familiare: incarna Colfiorito, il marchio che per gli oltre 2,2 milioni di italiani che già lo scelgono è sinonimo di eccellenza.

«È un passaggio fondamentale per l’azienda della mia famiglia, che ha l’obiettivo di far entrare il consumatore sempre più nel nostro mondo», ha spiegato Luca Mattioni, Vicepresidente e Direttore Commerciale dell’azienda in un evento di presentazione dedicato al progetto di comunicazione.

La casa di produzione dello spot è Strani Rumori, mentre per il planning pubblicitario l’azienda ha scelto in via diretta Carat. L’agenzia media di dentsu è stata incaricata nel 2020 e ora pianificherà lo spot dal 28 novembre 2021 al 1° gennaio 2022 su reti tv Rai, radio, cinema e canali digital.

Nello specifico, «inizieremo domenica 28 con decine di passaggi, pianificati su Uno Mattina alle 9:00, sulle anticipazioni del TG1 Sera alle 19:30 (all’interno de I Soliti Ignoti di Amadeus), sponsorizzeremo Le Falde del Kilimangiaro in apertura alle 17:15 e chiusura alle 18:50 e molto altro, per un totale di oltre 200 spot a settimana», spiega a Engage Michele Santilocchi, Responsabile Marketing di Colfiorito.

Intanto, oltre a questo, proseguirà e sarà intensificata l’attività digital e social, che già ha contribuito a confermare in tutto il territorio nazionale l’identità Colfiorito.

«Si tratta del primo progetto di comunicazione strutturato per il brand, un impegno che abbiamo voluto e costruito per parlare di Colfiorito e dei suoi valori a una platea più estesa», aggiunge ancora Santilocchi.

Non solo una campagna tv

La campagna televisiva di Colfiorito è «il coronamento di un processo iniziato anni fa con il restyling di marca, realizzato con il nostro partner RBA Design, che ha conferito un’immagine distintiva e di impatto al brand», ha spiegato ancora Santilocchi.

«I dati di mercato mostrano che quest’anno abbiamo consolidato ulteriormente la nostra leadership con numeri molto positivi, segno che il lavoro fatto finora ha pagato», aggiunge ancora Alessio Miliani, Direttore Generale. «In questo fine anno in cui tutti, industria e distribuzione, stiamo sperimentando difficoltà, siamo voluti andare in controtendenza aumentando gli investimenti, l’impegno sull’innovazione e accentuando i nostri storici rapporti con le Università e la Fao».

Non solo comunicazione, quindi, ma un percorso che abbraccia l’intera struttura aziendale, che parte da lontano e guarda ancora più avanti.

«Siamo orgogliosi di poter comunicare efficacemente il nostro impegno, dai miglioramenti tecnologici alla continua crescita della nostra squadra di giovani, appassionati e motivati, fino al continuo impegno per una sostenibilità che - essendo noi stessi agricoltori immersi nella natura, come sottolineato dal video - viviamo ogni giorno. La chiamiamo ‘intelligenza naturale’, che comprende creatività, gentilezza, attenzione al capitale umano e naturale. È così che costruiamo una ‘crescita con rispetto’ sostenibile nel tempo», conclude Miliani.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI