• Programmatic
  • Engage conference

15/12/2022
di Lorenzo Mosciatti

Webranking chiude il 2022 con ricavi ad oltre 40 milioni di euro (+25%) e si riorganizza in tre divisioni

L’agenzia di consulenza digitale continua a investire nelle persone con 35 assunzioni nel corso dell'anno e il riconoscimento di un bonus contro il caro-energia. Media agency, Consultancy agency e Martech le tre nuove unit

Nereo Sciutto

Nereo Sciutto

Nel 2022 Webranking chiude il suo venticinquesimo bilancio in attivo con un fatturato che supera i 40 milioni di euro, in aumento del 25% rispetto al 2021, esercizio nel quale l’agenzia di consulenza digitale aveva già registrato una crescita del 45%. Un successo - precisa la società di cui Nereo Sciutto è ceo e co-founder in una nota - condiviso assieme a tutti i dipendenti (arrivati a 210, grazie a 35 assunzioni effettuate nel corso dell’anno) che hanno ricevuto infatti un bonus straordinario come sostegno per compensare rincari energetici ed inflazione.

Alla luce della consistente crescita dimensionale, Webranking ha deciso di riorganizzarsi internamente in tre divisioni che rappresentano i principali tavoli sui quali si muove: Media agency, area focalizzata sul planning & buying con il tradizionale modello delle agenzie pubblicitarie internazionali; Consultancy agency, unit che che segue i servizi di UX/UI, SEO e Digital Analytics più tipici del mondo della consulenza aziendale; e infine Martech, divisione che include le attività su cloud e il data management.

Webranking, pur rimanendo indipendente, è oggi una delle più grandi agenzie attive in Italia, con un dimensionamento che la vede stabilmente fra i big anche in termini di amministrato dalla sua divisione media, che ha superato i 100 milioni di euro con un forecast sul 2023 di un +50%, e per dimensione e fatturato della divisione consultancy, in cui si attesta come top of mind per le consulenze di SEO internazionali e Digital Analytics in ambienti Google e Adobe, su cui gestisce alcune delle maggiori implementazioni nel nostro Paese.

Gli importanti risultati degli ultimi anni sono stati raggiunti grazie all’investimento storico dell’agenzia sulle persone con un focus particolare sullo sviluppo delle loro competenze e sul bilanciamento vita-lavoro dei dipendenti. Nel 2022 Webranking è stata infatti premiata tra i migliori ambienti di lavoro in Europa da Great Place to Work e ha ricevuto menzioni di rilievo come best in class in Italia per la sua attenzione verso le donne, i millennial e per i temi di equity, diversity & inclusion. Il modello organizzativo dell’agenzia è riconosciuto come punto di riferimento in Italia: prevede infatti da tempo la possibilità di lavorare da casa o dall’ufficio senza limitazioni e offre ai dipendenti un sistema di servizi e iniziative di welfare, dal sostegno alle famiglie alla prevenzione sanitaria, fino alla mobilità sostenibile.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI