• Programmatic
  • Engage conference

22/05/2020

Venicemesh diventa Feel Studio e lancia nuove formule per la comunicazione post-covid

Nuova identità per l'agenzia guidata da Filippo Tognola, che si propone ai clienti forte di un approccio basato su tre elementi fondamentali: digital transformation, velocità e condivisione del rischio

Filippo Tognola

Filippo Tognola

Forte di 10 anni di progetti firmati Venicemesh, il Ceo Filippo Tognola e la sua agenzia evolvono trasformandosi in Feel Studio, e presentano nuove strategie e nuove “formule” di digital communication per il post-Covid 19. Spiega Filippo Tognola: “La nostra mission è quella di trasformare digitalmente, ed aggiornare in tempo reale, le piccole e medie realtà accompagnandole in quel futuro che sarebbe arrivato tra 5-6 anni, ma che Covid 19 ha accelerato, ma anche dare supporto ai 'big player' fermi ad una realtà che non sarà più la stessa”. Alcuni studi evidenziano che innovazione e digitalizzazione sono gli elementi chiave che permetteranno maggiormente alle imprese di affrontare e soprattutto “rilanciarsi” in tempo di crisi. Canali di comunicazione e vendita online come social media ed e-commerce sono già in dotazione a  molte Pmi, spesso però disorientate nel come ottimizzare i suddetti canali. Di fronte a questo scenario, Feel Studio - che dispone di due sedi a Milano e Padova ed ha all'attivo collaborazioni con molti brand importanti come Nivea, Estée Lauder, Rocchetta, Coca Cola e altri - approccia il mercato con una strategia basata su tre elementi fondamentali: la digital transformation, il “just in time” (progetti “attuali” e rapidi da implementare) e una politica commerciale basata sulla “condivisione del rischio” per andare incontro anche alle realtà più colpite dal Covid. Forte di un team composto di esperti di comunicazione, advertising e strategie digitali oltre ad un network di social talent (verticali su più settori e gestiti in esclusiva) e di consolidate partnership per lo sviluppo di alcuni servizi paralleli, Feel Studio si dice capace di generare e coordinare progetti di comunicazione a 360° in notevole velocità gestendo, diversificando e contaminando mercati e realtà differenti. Tutto questo permette all’agenzia guidata da Filippo Tognola di supportare la trasformazione digitale dei suoi clienti a prezzo di costo, ammortizzando quest’ultimo con una piccola percentuale del fatturato, a sua volta incentivato dal concerto di strategie digitali messe in campo: dall’ottimizzazione di website, e-commerce e social network alla creazione di app ad hoc fino all’influencer marketing. “Un supporto gestibile a 360 gradi - sottolinea l’agenzia - per accompagnare ogni realtà verso la 'nuova normalità'”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI