• Programmatic
  • Engage conference

23/07/2021
di Alessandra La Rosa

Beintoo prosegue il progetto di internazionalizzazione ed entra in MMA Germany

Marilena Pellegrini, CRO della società, ci racconta come la decisione di entrare a far parte dell’associazione di riferimento per il mobile advertising si inserisce nella strategia di sviluppo della compagnia

Marilena Pellegrini, CRO di Beintoo

Marilena Pellegrini, CRO di Beintoo

Per chi opera in uno specifico mercato, avere una visione di insieme dei trend e degli scenari del proprio campo è fondamentale per guidare la propria strategia verso una innovazione reale e che risponda alle esigenze dei clienti. E in tal senso, le associazioni di categoria costituiscono un osservatorio privilegiato per capire quello che succede all’interno di un settore.

È questa la motivazione che ha mosso Beintoo ad entrare a far parte della Mobile Marketing Association (MMA) in Germania, l’associazione globale con 14 uffici in tutto il mondo che riunisce 800 player dell’industria mobile. Una decisione che si inserisce appieno nella strategia di internazionalizzazione di Beintoo, come ci spiega Marilena Pellegrini, CRO di Beintoo


Leggi anche: BEINTOO LANCIA 13 NUOVI FORMATI RICH MEDIA PER IL MOBILE ADVERTISING


Marilena, quali sono stati i driver che hanno spinto Beintoo a diventare socio di MMA Germany e come si configura questa scelta all’interno del progetto di internazionalizzazione che ha visto protagonista la società soprattutto nell’ultimo anno?

«Un nuovo mercato non è composto semplicemente da chi vende e chi compra: il contesto, le società, gli altri player e tutte le variabili che partecipano alla creazione dello scambio devono essere ugualmente conosciute e trattate. MMA è una realtà internazionale oramai consolidata. Nel nostro processo di internazionalizzazione abbiamo individuato alcuni step importanti e la partecipazione all’MMA è stato tra questi. MMA, infatti, rappresenta una opportunità di visione privilegiata sul mercato mobile perché da anni include al suo interno i migliori player attivi, mettendoli reciprocamente in contatto. Credo pertanto che sia impossibile pensare ad un’espansione di mercati ignorando le possibilità di relazione e confronto MMA abilita nei territori in cui opera».

Quale importanza riveste un’associazione come MMA nel processo di creazione di innovazione e cooperazione all’interno del settore? Quale sarà il contributo di Beintoo come associato in tal senso?

«L’agenda MMA è unica e molto rilevante: i momenti di confronto tra gli associati sono costanti e vengono organizzati numerosi tavoli in cui poter condividere aggiornamenti con gli altri attori del mercato. Il focus dell’associazione ne favorisce l’impatto in termini di innovazione e cooperazione, riconoscendo obiettivi comuni che trascendano i soli movimenti a favore del fatturato, e consentendo agli associati di avere una visione comune sul futuro e di lavorare insieme sulle novità. Beintoo è sempre stata descritta come una società che progetta e diffonde conoscenza e soluzioni originali e scalabili, alla portata di tutti. Basta guardare alla composizione del nostro team che è sempre molto ricca di data scientist, sviluppatori e analisti. Non è un caso, infatti, che una delle domande che riceviamo più spesso dai nostri clienti è: allora, che novità avete? È segno che il mercato ci riconosce un ruolo da esperti che possono fare la differenza. Il nostro contributo all’MMA è portare le nostre capacità innovative e progettuali a servizio degli altri player leader del settore e lavorare insieme sulle linee future del mobile marketing. Proprio per questo MMA è orgogliosa di concentrarsi sul Futuro del Modern Marketing».


Leggi anche: BEINTOO CRESCE E AMPLIA L’OFFERTA. ANDREA CAMPANA: «ORA FOCUS SU AUDIENCE PREDITTIVE E ECOMMERCE» [VIDEO]


Intanto continua l’ampliamento della vostra offerta. Quali obiettivi vi siete posti in termini strategici per la fine dell’anno?

«Tutte le persone che lavorano in Beintoo hanno consapevolezza degli obiettivi dell’azienda e questo ci permette di avere un planning reale e controllato di creazione del valore per il mercato, come l’ampliamento della nostra offerta. Non nascondo che ci piacerebbe lavorare in tutte le country ad un progetto cooperativo e condiviso come ad esempio quello dell’MMA, e per la fine dell’anno puntiamo a mettere a disposizione di tutto il mercato (player mobile, aziende, concessionarie etc.) gli strumenti per guidare questo cambiamento.

Intanto i nostri clienti hanno già a disposizione degli strumenti incredibili per un primo passo nel futuro: le audience predittive che offrono un efficace contributo in ambito di analisi e delivery media; la nostra CDP Kousteau che migliora le capacità di pianificazione; il circuit flow per l’attivazione delle audience giuste nelle fasi di consideration, sales e re-engagement, infatti, sono state create guardando proprio in questa direzione».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI