• Programmatic
  • Engage conference

17/12/2020
di Alessandra La Rosa

Azerion chiude un finanziamento di 12,5 milioni di euro. Ora l’obiettivo è ampliare l’offerta

La società di gaming e adtech punta a mettere a punto nel 2021 una strategia di espansione rapida, che potrebbe passare anche da acquisizioni e da una possibile IPO

azerion.jpg

Azerion cresce e guarda al futuro grazie a nuovi finanziamenti. La società paneuropea di gaming e adtech ha infatti appena concluso un aumento di capitale aggiuntivo di 12,5 milioni di euro, raggiungendo un totale 72,5 milioni di euro di obbligazioni emesse quest’anno.

La società utilizzerà i proventi per arricchire la sua piattaforma digitale con una varietà ancora più ampia di giochi di qualità, intrattenimento e monetizzazione, sia organicamente sia attraverso acquisizioni, si legge in una nota.

«Intendiamo sfruttare questa forte posizione nel settore del gaming digitale e dell'adtech per crescere ed espandere la nostra piattaforma con servizi complementari. In ultima analisi, vogliamo creare un ecosistema sicuro, connesso e intelligente intorno ad Azerion che acceleri la crescita delle aziende tecnologiche europee collegate alle nostre attività», commenta Atilla Aytekin, co-fondatore e CEO di Azerion.


Leggi anche: AZERION ARRIVA IN ITALIA CON LA PIATTAFORMA AZERIONONE


Azerion ha registrato una rapida crescita fin dall'inizio, con un CAGR del 125% tra il 2015 e il 2019. Anche la performance nei primi nove mesi del 2020 è stata positiva e sottolinea la potenza e la propensione della piattaforma a trainare la crescita. Il fatturato in questo periodo di tempo è aumentato a 139 milioni di euro e questa crescita è stata quasi interamente organica, spiega la società.

Mentre la crescita complessiva è stata frenata dalla minore spesa pubblicitaria digitale dovuta alla pandemia, è stata più che compensata dall'impennata del gaming durante i periodi di lockdown, che hanno visto un contributo significativamente maggiore degli acquisti e della pubblicità in-game, degli abbonamenti, dei download diretti e delle partnership.

L'EBITDA normalizzato è stato pari a 15,5 milioni di euro (11% di margine) nei primi nove mesi del 2020. Per il quarto trimestre, che è tipicamente il più importante della stagione in corso, la società si aspetta che i ricavi del gruppo per l'intero anno 2020 e l'EBITDA normalizzato raggiungano rispettivamente circa 215 milioni di euro e 25,5 milioni di euro (12% di margine).

Azerion: nel 2021 si guarda a ulteriori crescite, acquisizioni e a una potenziale IPO

Quanto al futuro, l’azienda proseguirà a concentrarsi sull'aumento della sua base di utenti e a guidare la crescita della prima linea con una strategia di espansione rapida che utilizza sia la crescita organica che le acquisizioni su scala.


Leggi anche: AZERION LANCIA TRE NUOVE SOLUZIONI PUBBLICITARIE NELL'AMBITO DEI VIDEOGIOCHI ONLINE


La scalabilità è il principale driver delle opportunità di cross-selling, delle sinergie e dell'espansione dei margini. Le acquisizioni sono inizialmente focalizzate sui casual game di qualità e sui concetti di intrattenimento digitale, così come sulle soluzioni pubblicitarie digitali che arricchiranno ed espanderanno la piattaforma. Azerion continuerà a investire in contenuti, innovazione tecnologica, piattaforme di gioco e nuovi mercati per fornire un'esperienza utente sicura e affidabile per persone di tutte le età.

L'azienda ha annunciato inoltre che nel 2021 intensificherà la strategia di finanziamento ed esplorerà una potenziale IPO in un futuro non troppo lontano, per alimentare la crescita, espandere la sua piattaforma e realizzare la sua visione.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI