• Programmatic
  • Engage conference

30/01/2020

Azerion lancia tre nuove soluzioni pubblicitarie nell'ambito dei videogiochi online

I prodotti sviluppati dalla società di cui è Country Manager Advertiser Solutions per l'Italia Nicolò Palestino consentono la riproduzione di in-game video, la realizzazione di virtual good brandizzati e la trasformazione del marchio in gioco

Carlo Poss

Carlo Poss

Azerion lancia tre inedite soluzione pubblicitarie nel settore dei videogiochi online: la riproduzione di in-game video, la realizzazione di virtual good brandizzati e la trasformazione del marchio in gioco. L’in-game video è una modalità prettamente legata al mondo media e prevede l’inserimento di un contenuto video commerciale a schermo interno della durata massima di 30 secondi che l’utente visualizza all’inizio di una partita. Il prodotto è disponibile anche in programmatic, compatibile con tutte le principali piattaforme di acquisto utilizzate dai trading desk europei. La seconda modalità è focalizzata sui cosiddetti virtual good e consiste nella diffusione di prodotti brandizzati inseriti nello store del gioco. Questa modalità è costruita su misura del marchio poiché introduce elementi ad uso dell’avatar dell’utente come abiti e oggetti ma anche spazi e ambientazioni offrendo la possibilità al giocatore di effettuare acquisti in-app o utilizzare gratuitamente l’elemento brandizzato per un certo periodo di tempo. Azerion ha sviluppato anche un’ulteriore modalità, ovvero la realizzazione di un gioco totalmente incentrato sul brand e rivolto al target di riferimento, un mondo in cui lo scenario online è costruito sull’identità del brand stesso per la diffusione dei suoi valori ma anche dei prodotti i quali possono essere più o meno protagonisti dell’ambientazione. La particolarità delle soluzioni di branded game, riporta la nota, è nella possibilità da parte di Azerion di garantire al cliente un numero preciso di gameplay facendo leva sui propri canali di distribuzione giochi. Gli inserzionisti avranno quindi la garanzia che il proprio brand, tramite un’esperienza di gioco a 360°, generi interazione con milioni di utenti in target. “Azerion ha la fortuna di vedere in anticipo i prossimi trend del gaming in termini di fruizione da parte degli utenti. Il futuro si allontana dall’approccio mono-device e va verso esperienze di gioco multi canale: mobile, desktop, smart tv, piattaforme social. Questo rappresenta per i brand una grande opportunità di raggiungere tramite diversi touch point i propri utenti in target all’interno di un ambiente iper-safe per il brand. Azerion garantisce all’utente un’esperienza priva di user-generated content, non sono presenti fake news così come non circolano contenuti legati alla politica ne si verificano frodi. Tutto questo rappresenta un ambiente totalmente sicuro e positivo per i brand”, ha commentato Nicolò Palestino, Country Manager Advertiser Solutions per l'Italia di Azerion.

I giochi online nella top 3 della app più usate

Secondo "The State Of Online Gaming 2019", i giochi online sono nella top 3 delle applicazioni più utilizzate, e in un momento in cui è sempre più fondamentale per i brand essere in grado di attrarre l'attenzione dei consumatori, l'universo videoludico rappresenta una novità dal punto di vista della pubblicità. Azerion a livello globale conta 180 milioni di giocatori al giorno, 5 mila portali, 15 mila giochi e un tempo di utilizzo medio di 25 minuti per 50 miliardi di partite giocate all'anno. Nel nostro Paese, essa registra 12 milioni di giocatori al giorno, un'audience bilanciata con il 55% di genere femminile e 45% maschile, un'estensione anagrafica dai 16 a oltre 55 anni. Carlo Poss Lo sviluppo dello scenario gaming per Azerion in Italia si affida sul lavoro di un team dedicato. "Questo approccio innovativo è sicuramente una grande occasione per i brand, ma ancora di più lo è per gli editori. Infatti da oggi, gli editori hanno la possibilità di innovarsi e creare dei nuovi canali dedicati a “casual games in HTML5” per fidelizzare sempre di più gli utenti, un fenomeno che è già realtà e che permette loro di incrementare notevolmente le visite ai propri portali attraverso contenuti premium e di conseguenza i ricavi”, ha concluso Carlo Poss, Country Manager Publishers & Content Solutions per l'Italia di Azerion.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI