• Programmatic
  • Engage conference

24/11/2020
di Teresa Nappi

Snapchat lancia Spotlight come risposta all'avanzata di TikTok

La nuova funzione per la condivisione di video all'interno della piattaforma del fantasmino è stata lanciata per ora in 11 Paesi. Previsto un incentivo di 1 milione di dollari al giorno per spingere i creator a usare il servizio

Snapchat lancia la nuova funzione Spotlight

Snapchat lancia la nuova funzione Spotlight

Snapchat decide di lanciare uno spazio dedicato agli user generated content e annuncia la nascita di Spotlight, nuova sezione entertainment da utilizzare all’interno della piattaforma del fantasmino.

È evidente che il successo di TikTok non è passato inosservato neanche in casa Snap, sì perché Spotlight è in effetti una piattaforma nella piattaforma che mostrerà video verticali degli utenti pensati come meme e contenuti scherzosi.


Leggi anche: I CLONI DI TIKTOK, MA QUANTI SONO? SCOPRIAMOLI UNO AD UNO​


“Spotlight farà emergere gli Snap più divertenti realizzati dalla community di Snapchat in un unico posto e, nel tempo, diventerà a misura di ogni Snapchatter in base alle sue preferenze”, recita la nota ufficiale della società guidata dal Ceo Evan Spiegel.

Uno spazio alla TikTok, dunque, ma in stile Snap: questo è Spotlight.

L’incentivo ai creator da 1 milione di dollari al giorno

Visto che Snap, però è consapevole della capillarità di TikTok su questo terreno, ha deciso di accompagnare il lancio di Spotlight con un’iniziativa che possa invogliare gli utenti a usare la sua nuova funzione (piuttosto che il più noto concorrente cinese) per condividere i propri contenuti video.

Infatti, la società dichiara di essere pronta a dividere 1 milione di dollari al giorno tra i creator più popolari. Questo significa che, indipendentemente dal numero di follower dei creator, ciascuno di loro può guadagnare ogni giorno creando e condividendo video su Spotlight capaci di riscuotere numerose visualizzazioni. Tutto questo almeno fino alla fine del 2020.

“Gli Snapchatters che intendono cimentarsi devono avere più di 16 anni e, dove necessario, ottenere il consenso dei genitori per guadagnare”, dice ancora la nota ufficiale.

“Gli Snapchatter sono alcuni degli storyteller attivi su mobile più espressivi e creativi al mondo e Spotlight offre loro l'opportunità di condividere ampiamente le loro creazioni. Con oltre 4 miliardi di snap creati ogni giorno (fonte Financial Report Snapchat - first quarter 2020), Spotlight consente alla community di Snapchat di esprimersi e raggiungere un vasto pubblico in un modo nuovo”, dice ancora la nota, sottolineando che i contenuti dovranno comunque rispettare i valori di Snapchat, che mettono al centro il benessere degli utenti.

Ecco perché i contenuti saranno moderati e non saranno consentiti commenti pubblici.

Spotlight è stato reso per ora disponibile in 11 Paesi (Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania, Francia), ma presto sarà disponibile anche altrove.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI