• Programmatic
  • Engage conference

27/09/2022
di Cristina Oliva

Scibids rilascia due nuove soluzioni di AI technology per l'ottimizzazione degli investimenti su YouTube

Si tratta dell’Intraday Bid Automation e del Budget Allocation per il Brand Lift

Michele Marzan

Michele Marzan

Scibids, technology player attivo nello sviluppo di soluzioni di Intelligenza Artificiale per il digital advertising, ha rilasciato nuove soluzioni dedicate ai brand per la personalizzazione degli algoritmi proprietari relativi agli investimenti pubblicitari su YouTube, con l’obiettivo di aumentarne l’efficacia e di generare un maggior brand lift. 

Si tratta dell’Intraday Bid Automation e del Budget Allocation per il Brand Lift.

Il primo crea modelli orari e geo-predittivi sulla disponibilità delle impression su YouTube. Sulla base di tali modelli, l'IA aggiorna le offerte a livello di ogni line item di programmatic per 8 volte al giorno, a partire direttamente dalla DSP del brand inserzionista. L'IA mirerà a raggiungere il CPV/CPM più basso possibile fornendo al tempo stesso la piena delivery del budget, spiega una nota stampa.

Nel caso del Budget Allocation per il Brand Lift, invece, l'IA di Scibids alloca automaticamente il budget tra le line item di programmatic advertising in base al loro rendimento sul brand lift. Con questa soluzione, Scibids permette all'inserzionista di raggiungere il massimo dell'efficacia della campagna pubblicitaria, come spiega Michele Marzan, Country Director Italy di Scibids: “Il brand lift è l'obiettivo principale della pubblicità digitale per i più grandi brand del mondo. Finora la misurazione dell'impatto degli Ad sulla percezione del brand non era adatta per scopi di ottimizzazione in tempo reale degli investimenti su YouTube e in tal senso Scibids colma un gap importante. La nostra soluzione evita di dover utilizzare delle media proxy, andando ad ottimizzare il paid media verso i KPI di ultimo obiettivo della campagna”.

Su YouTube sono 39,1 milioni gli utenti unici attivi in Italia (fonte Comscore VMX, gennaio 2022), motivo per cui il canale gioca da sempre un ruolo chiave nelle strategie di digital marketing così come nel video entertainment. 

“Il grande valore aggiunto che apportiamo come Scibids sta nel permettere di lavorare al meglio sul brand lift - prosegue Marzan - L’obiettivo è ottimizzare non solo le metriche tradizionali come click, impression e view, ma anche quelle fondamentali di awareness e consideration. Quest’approccio ci ha permesso di raggiungere già notevoli risultati, con campagne in cui abbiamo ridotto il CPV di quasi il 50%, mantenendo l’erogazione dei budget allocati a vantaggio di maggiori impression: per ogni euro speso, grazie all’AI si ottiene quindi il doppio delle impression.”

Un ulteriore elemento differenziante della nuova soluzione di Scibids è che permette di integrare negli algoritmi di media buying sviluppati i Brand Lift report, con i relativi Bid Factors, anche in collaborazione con i vari operatori di misurazione dell'efficacia pubblicitaria. In questo modo è possibile migliorare anche il costo per Lift Users, ossia il costo medio per utente che ricorda il brand dopo aver visualizzato gli annnunci.

“L’interesse per soluzioni come quelle di Scibids è in Italia ormai a livello di altri grandi Paesi europei, e sta avendo una grossa accelerazione – conclude Marzan - Le nostre stime sono di un 2023 in cui circa il 30% del budget destinato al programmatic sarà strettamente collegato all’AI Technology e in tal senso acquistano ancora più valore le sfide che portiamo avanti nel settore del programmatic advertising sia in ambito Open Internet, sia nei Private Marketplaces, che in canali specifici e competitivi come appunto Youtube”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI