• Programmatic
  • Engage conference

30/04/2021
di Alessandra La Rosa

Magnite: approvata dalle autorità USA l’acquisizione di SpotX

magnite_spotx.jpg

L’acquisizione di SpotX da parte di Magnite diventa realtà. L’operazione, inizialmente annunciata a febbraio, ha ottenuto l’approvazione da parte delle autorità statunitensi, ed è ora pronta a diventare operativa.

L’acquisizione, del valore di 1,17 miliardi di dollari, di fatto crea quello che Magnite ha definito “la più grande piattaforma indipendente di pubblicità video sul mercato”, una società con ricavi netti annui di circa 350 milioni di dollari, sulla base delle stime preliminari dei dati delle due compagnie nel 2020, di cui il 67% realizzati in ambito video.


Leggi anche: UN ANNO CHE HA CAMBIATO TUTTO: MAGNITE AL PROGRAMMATIC DAY


Tra i clienti della nuova compagnia ci sono, tra gli altri, editori e produttori di dispositivi come A+E Networks, AMC Networks, Crackle, Discovery, Fox, fuboTV, LG, Roku, Samsung, Sling TV e Vizio.

"Scalabilità e possibilità di raggiungere il più ampio pubblico possibile è ciò che conta davvero per rispondere alle esigenze dei nostri clienti CTV e video - ha affermato Michael Barrett, Presidente & CEO di Magnite -. L'acquisizione di SpotX ci permette di diventare la più grande fonte indipendente al mondo di inventory video e CTV. I due terzi dei nostri ricavi provengono dai segmenti di mercato a più rapida crescita, e il fatto che in questo periodo gli investimenti si stiano spostando dalla TV lineare alla CTV, conferma che il futuro ha in serbo per noi ancora grandi opportunità".

Il prezzo d'acquisto finale della transazione è stato stabilito in 640 milioni di dollari cash e in 12.374.315 azioni di Magnite, per un prezzo d'acquisto totale di circa 1,14 miliardi di dollari in base al prezzo di chiusura della borsa dello scorso 29 aprile.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI