• Programmatic
  • Engage conference

08/10/2020
di Alessandra La Rosa

Netcomm: la spesa alimentare online si consolida come abitudine degli italiani

Tra chi ha sperimentato la spesa digitale durante il lockdown, il 36% ha continuato a fare acquisti in rete anche nei mesi successivi, privilegiando i siti web della GDO

  • 3 di 4

Liscia: “Si afferma la consegna senza contatto”

Roberto Liscia

Roberto Liscia

“Il boom dei canali digitali nel settore dell’e-grocery è dovuto, in particolare, all’adozione di nuove modalità di acquisto dei prodotti” commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm. “La necessità di mantenere il distanziamento sociale e, al tempo stesso, di garantire la continuità del servizio, ha determinato l’affermarsi della consegna senza contatto. In particolare, un ruolo importante ha giocato il click & collect, vale a dire il ritiro in negozio della merce acquistata online, che nelle quote di vendita ha superato il 15% durante il lockdown (era l’8,3% nel 2019) e si è attestato di poco sotto al 13% nella fase successiva. Una modalità di acquisto molto apprezzata dagli eShopper nell’alimentare, perché ritenuta più conveniente e veloce rispetto all’home delivery. Il click and collect ha riportato una crescita del +349% e c’è da aspettarsi che, da qui alla fine dell’anno, diventerà un’abitudine sempre più consolidata tra i consumatori”.

scopri altri contenuti su
  • 3 di 4

ARTICOLI CORRELATI