• Programmatic
  • Engage conference

16/07/2021
di Lorenzo Mosciatti

Nel 2021 nel mondo si spenderanno per la pubblicità 665 miliardi di dollari, +12,6%. Il forecast di Warc

Guardando al 2022, la previsione è di un’ulteriore crescita dell’8,2% ad oltre 700 miliardi di dollari. I dati sull'Italia

advertising.jpg

Anche Warc rivede al rialzo le sue previsioni sull’andamento della spesa pubblicitaria a livello globale.  

Secondo l’ultimo forecast predittivo della società, gli investimenti aumenteranno quest’anno del 12,6% rispetto al 2020 raggiungendo i 665 miliardi di dollari, mentre nel report precedente era previsto un incremento del 6,7%. Guardando al 2022, la previsione è di un’ulteriore crescita dell’8,2% ad oltre 700 miliardi di dollari. 

Nel secondo trimestre del 2020, sottolinea la società, la spesa è aumentata del 23,6% a quota 157,6 miliardi, trainata dai formati online (+31,2%) e, in particolare, dall’advertising legato all'ecommerce (+59,5%) e dalla search (+50,6%). Il trend è stato positivo anche per la televisione, con investimenti in aumento dell'11,5%. Considerando che nei primi tre mesi dell’anno la spesa è aumentata del 12,5%, il primo semestre si è dunque chiuso con un attivo del 17,8%.


Leggi anche: MOBILE MARKETING, IN EUROPA DUE AZIENDE SU TRE QUEST’ANNO AUMENTERANNO I BUDGET


Il 2020, l’anno del Covid, ha consacrato la centralità del digital all’interno del mercato pubblicitario internazionale. In un anno chiuso con una flessione degli investimenti del 5,4%, i mezzi classici hanno in media lasciato sul campo un quinto dei ricavi dell’anno precedente, mentre il mondo online ha segnato una crescita del 9,4% sempre grazie ad ecommerce (+27,4%), social media (+18,3%) e video online video (+15,9%).

Nel corso del 2021 il digitale continuerà ad essere il protagonista del mercato. L’ecommerce advertising, soprattutto grazie ad Amazon, aumenterà del 35,2%, la search, ovvero in primis Google, del 26,2%, il video online del 17,7% e i social media del 13,1%.

Secondo Warc il Nord America, la regione dove si concentra il 38% della spesa pubblicitaria globale, crescerà quest’anno del 12,8% a 254,9 miliardi (+12,7% negli Stati Uniti a 242,5 miliardi) e dell’8,4% nel 2022.  

Nella cosiddetta Asia Pacifica, per la prima volta il 2021 vedrà superare il tetto dei 200 miliardi di dollari, grazie ad un aumento degli investimenti del 12,8%. In Cina l’aumento sarà del 16,3% ad oltre 100 miliardi. 

In Europa il trend sarà analogo, + 12,1% e 154,6 miliardi di investimenti, mantre nel 2022 la crescita sarà del 6,5%. L’Italia dovrebbe porre fine al 2021 con una spesa pubblicitaria di 9,9 miliardi di dollari, +11,9% sul 2020

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI