• Programmatic
  • Engage conference

22/07/2020
di Cosimo Vestito

Gamification, sostenibilità e nuove tecnologie: le ultime tendenze del mondo della moda

Webranking ha realizzato un nuovo osservatorio dedicato ad un settore che sta vivendo un’importante trasformazione

think-fashion-cover-e1595409416972-600x400.png

La Milano Digital Fashion Week appena conclusa ha messo in luce i nuovi mezzi di comunicazione utilizzati dai brand per sopperire all’impossibilità di realizzare eventi fisici. Le passerelle sono diventate digitali e il live show è andato online con dirette dai social per coinvolgere il pubblico.

Il momento di transizione che sta vivendo il mondo della moda è al centro dell’osservatorio realizzato da Webranking, partner da oltre vent’anni di maison internazionali come Bulgari, Prada, Hogan, Geox, Luisaviaroma e Calzedonia.

“Think Fashion! L’evoluzione digitale del mondo della moda” spazia dalla presentazione di nuove tendenze nella comunicazione corporate, dove si cerca sempre di più l’espressione dei valori e la dimostrazione di responsabilità sociale, ai nuovi trend del mondo dei social media, che nell’ultimo periodo hanno visto una crescita dei contenuti in live streaming, sia per quanto riguarda le fashion week che per le cosiddette “televendite” che interessano la vendita di prodotti durante dirette video.

Nella ricerca di Webranking si fa riferimento anche alle nuove modalità di engagement adottate dai brand per coinvolgere sempre di più i loro utenti, come la realtà aumentata e la gamification, fenomeno quest’ultimo sempre più apprezzato dalla moda che ne segue i meccanismi e ne utilizza gli elementi principali per applicarli in contesti differenti.

Si delinea anche un nuovo ruolo per il futuro del negozio che partecipa a una storia condivisa con l’ecommerce e vede sempre più contaminazioni tra online e offline. Due realtà originariamente antagoniste si uniscono in un percorso che vuole rendere l’esperienza finale omogenea, migliorare l’assetto tecnologico dei negozi e dare un nuovo significato alla presenza fisica nel punto vendita.

A completare il quadro, un’analisi dei percorsi di maturazione digitale delle aziende del fashion e le opportunità di miglioramento disponibili grazie all’utilizzo adeguato di competenze, persone e tecnologia.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI