• Programmatic
  • Engage conference

15/04/2020
di Francesco Tempesta

Dove Progetto Autostima torna online con la campagna #Beconfidentgirl

L'iniziativa, lanciata sul canale YouTube del brand, continuerà per tutto l’anno con contenuti dedicati. Coinvolte le influencer Camihawke, Alice Mangione della The Pozzolis Family, Alice Venturi e Sofia Viscardi

dove-progetto-autostima.jpg

Il brand Dove torna in comunicazione con un nuovo progetto digital, tutto al femminile, dedicato a sensibilizzare le donne di ogni età sul tema dell’autostima. La campagna si chiama #Beconfidentgirl, ed è stata lanciata sul canale YouTube del brand. Per ispirare donne e ragazze ad avere maggiore autostima, ad amarsi e ad accettarsi nella propria unicità, Dove chiama in campo 4 ambassador speciali: Camihawke, già ambassador del progetto lo scorso anno, Alice Mangione la mamma della The Pozzolis Family, la make up artist Alice Venturi e la giovanissima content creator Sofia Viscardi. Quattro donne diverse tra loro per età, interessi e stili di vita, ma unite da un impegno comune. La campagna #Beconfidentgirl è partita sabato con il video di lancio “Autostima Home Edition” e continuerà per tutto l’anno con contenuti dedicati che tratteranno l’autostima da diversi punti di vista. Il lancio del progetto digital arriva in un momento delicato per tutto il Paese, dove ragazze e donne si trovano ad affrontare maggiori incertezze e fragilità riguardo il proprio aspetto fisico e nello stesso tempo sono anche in contatto con più frequenza con i modelli di bellezza, spesso alterati, di media e social network. «È bello unire le forze per un progetto di valore come il Dove Progetto Autostima - ha dichiarato Camihawke -: è importante che tutte le donne o le giovani donne come me si rendano conto delle proprie potenzialità e abbiano maggior fiducia in loro stesse, specialmente in un momento delicato come quello che stiamo vivendo». Dello stesso avviso la make up artist Alice Venturi: «Sono una makeup artist e nonostante questo, sui miei social, cerco sempre di far vedere immagini vere, di una ragazza reale che è tutto fuorché perfetta. È importante prendersi cura di se stesse, senza però credere e cedere a tutte le immagini che vediamo in giro con bellezze stereotipate». A far parte del gruppo anche la mamma Alice Mangione della The Pozzolis Family che aggiunge: «Da quando sono diventata mamma ho capito il vero significato delle parole prendersi cura. Che non significa semplicemente occuparmi dei miei figli, significa coccolare e amare ogni parte di questa famiglia, a partire da me! Voglio essere un esempio positivo per i bambini e per le donne che ci seguono, mamme che, come me, sono dei caterpillar in famiglia ma che spesso nascondono insicurezze e fragilità. E mai come in questi giorni così particolari, dobbiamo ricordarci di prenderci cura di noi stesse, per il nostro benessere fisico e psichico. Ne beneficeranno tutti, fidatevi!». «La mia generazione ha bisogno di questo tipo di impegno e sono felice di essere portatrice, insieme alle altre ragazze, di un messaggio così positivo come quello dell’importanza di rendere il concetto di bellezza più inclusivo», conclude la content creator e scrittrice Sofia Viscardi. https://www.youtube.com/watch?time_continue=6&v=kez0CdiUXIA&feature=emb_title La campagna è stata creata nell’ambito del “Dove Progetto Autostima” nato nel 2014 ed attivo a livello internazionale in oltre 35 paesi e dal 2019 presente anche in Italia. Dove, attraverso questo progetto,  si impegna a sensibilizzare e ad informare, sul tema dell’autostima, le nuove generazioni, in particolare donne e giovani donne. Il progetto ha tra i suoi obiettivi anche quello di contrastare la diffusione di immagini irreali presenti sui social che spesso diffondono stereotipi di bellezza dannosi per il benessere psicofisico delle donne ed in particolare per le più giovani.

ARTICOLI CORRELATI