• Programmatic
  • Engage conference

17/05/2021
di Cosimo Vestito

Schär smaschera con ironia i disturbi correlati al glutine nella nuova campagna

schar.jpg

In occasione del 16 maggio, Giornata Mondiale della Celiachia, Schär avvia una nuova campagna per sensibilizzare la popolazione sulla celiachia ed altri disturbi correlati al glutine e facilitare il processo diagnostico. Quest’anno il brand ha scelto di adottare un approccio del tutto inedito per la campagna intitolata “Potrebbe essere il glutine”.

La campagna si basa su un video cartoon. Muovendosi tra un registro ludico ed uno informativo, la campagna ruota intorno al mancato riconoscimento dei disturbi correlati al glutine (dolori alle ossa, gonfiore, mal di pancia, diarrea, cefalea, stanchezza estrema) che spesso vengono attribuiti ad altre cause: cattiva qualità del sonno, stress, alimentazione inadeguata solo per fare qualche esempio. L’obiettivo è quello di raggiungere con empatia le persone che accusano i vari sintomi presentati e non si sono ancora sottoposte ad una diagnosi medica invitandole ad eseguire un test gratuito di prevalutazione disponibile online, sul sito Schär.

La comunicazione sarà concentrata sui canali social e digital attraverso display e video - con formati ad alto impatto e tecnologie innovative; tutte le attività mirano a stimolare la compilazione del test di prevalutazione. Sono previsti inoltre progetti speciali in collaborazione con piattaforme dedicate alla salute ed al benessere ed un progetto speciale in partnership con Freeda. La pianificazione media è curata da Initiative e l’agenzia creativa è McCann.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI