• Programmatic
  • Engage conference

16/12/2020
di Teresa Nappi

Fanplayr cresce dell'80% in Italia nel 2020 e arricchisce la propria offerta

A livello globale l’azienda segnerà quest'anno un +70%. Rilasciati di recente i tool Product Recommendation e Sms personalizzati. Enrico Quaroni: «Ora puntiamo a un'ulteriore espansione in Europa»

Enrico Quaroni è VP Global Sales di Fanplayr

Enrico Quaroni è VP Global Sales di Fanplayr

Fanplayr chiude il 2020 a +80% in Italia e a +70% a livello globale. Una crescita che trova ragione in un 2020 brillante per l’azienda specializzata nella conversione degli utenti online in buyers grazie all’analisi dei Behavioural Data.

Crescita di fatturato, espansione internazionale e rafforzamento del team, sono stati i grandi traguardi raggiunti in un anno, sì segnato dalla pandemia da coronavirus, ma anche da un’accelerazione del digitale «che ci si attendeva in 10 anni», dice a Engage Enrico Quaroni, VP Global Sales di Fanplayr.

«È vero che il 2020 è stata l’annata della pandemia, ma è stato anche l’anno in cui per la prima volta la stragrande maggioranza dei consumatori ha dovuto fare almeno un’esperienza di acquisto online. È cresciuto quindi anche il grado di familiarizzazione delle persone con l’ecommerce e l’operatività online, fatto che ha costituito per noi un’opportunità per aiutare il mercato e gli operatori economici, appartenenti a qualsiasi settore, ad adeguarsi a questo nuovo scenario», dichiara ancora Quaroni.


Leggi anche: I RETAILER PUNTANO SULL'ONLINE PER RIFARSI DELLE PERDITE NEI NEGOZI FISICI. LO STUDIO DI FANPLAYR


Certo la pandemia ha segnato alcune aree di business come il Travel, il Leisure e il Turismo, abbastanza strategici per Fanplayr, «ma ha di converso visto l’accelerazione di altri settori come Telco, Finance, Automotive. Quindi, oltre agli operatori dell’ecommerce tradizionali, come quelli del Fashion, tantissime realtà hanno approcciato la nostra soluzione, per far fronte alla nuova esigenza di personalizzazione delle interazioni con i propri clienti anche online. Si è registrata una forte tensione all’omnicanalità, non solo tra i pure digital player in questo caso, ma tutti quelli che hanno un’attività commerciale sia online sia retail, hanno visto crescere la necessità fondamentale di personalizzare l’esperienza degli utenti nel canale online», dichiara il manager.

Il raggio d’azione di Fanplayr, si è dunque allargato, abbracciando nuovi territori e nuove aree, ma con lo stesso approccio data-driven volto al risultato.

Il 2020 di Fanplayr a livello globale

In generale, dunque, i risultati raggiunti nel mondo da Fanplayr in questo scenario sono stati sostanziali, sia in termini di crescita di mercato, che di fatturato, quest’ultima molto considerevole e nell’ordine del +70%, «anche perché, sulla scorta del piano di sviluppo già approntato, siamo riusciti ad accelerare l’apertura dei nostri uffici di Londra, per la quale abbiamo assunto tre professionisti di altissimo livello. Parliamo di Andy McNab, ex managing director di Rocket Fuel UK e oggi VP EMEA di Fanplayr. Di Dave Hendry, per il ruolo di Regional Sales Director, e anche Jessica Biddle come Customer Success Manager. Approcciare il mercato inglese con questi profili, ha reso l’insediamento di Fanplayr nel paese molto semplice», spiega ancora Enrico Quaroni.


Leggi anche: FANPLAYR SBARCA IN UK CON L’APERTURA DI UNA NUOVA SEDE


Ma non solo. Nel corso del 2020, lo scorso luglio in particolare, Fanplayr ha inaugurato anche la nuova sede di Amsterdam, guidata da Yan Stuyf Roncal nel ruolo di Country Manager con responsabilità su tutto il mercato del Benelux; ha allargato il team statunitense con 5 new entry; è sbarcata ufficialmente in Giappone, in seguito all’acquisizione e internalizzazione di un proprio reseller, e ha allargato già la sua squadra di professionisti nel paese.


Leggi anche: FANPLAYR APRE UNA NUOVA SEDE AD AMSTERDAM


«Riguardo l’Italia, nel 2020 abbiamo dato il benvenuto a quattro nuove risorse nel team», specifica Quaroni spostando l’attenzione sul nostro Paese.

Fanplayr in Italia

Per l’Italia, in particolare, Quaroni delinea una situazione che rispecchia gli andamenti globali della società: «La nostra country ha visto non solo il team arricchirsi e arrivare a contare su 16 validi professionisti, ma ha visto anche crescere in modo sostanziale il fatturato e chiuderemo quest’anno a +80%», dichiara il VP Global Sales di Fanplayr.

Una crescita notevole che beneficia anche della fiducia di aziende «che hanno validato e qualificato la bontà dell’offerta di Fanplayr».

E ancora: nel nostro Paese, la società ha inoltre consolidato quest’anno le sue relazioni con partner e clienti, «e questo ci ha permesso anche di dare slancio alle operazioni negli altri territori come l’Inghilterra, l’America e l’Olanda. Ma come anche lo stesso Giappone, dove si è potuto beneficiare dell’expertise e della qualità dei brand con i quali abbiamo lavorato in Italia», specifica ancora il manager, sottolineando come «avere l’HQ europeo di Fanplayr a Milano, è motivo di grande soddisfazione e orgoglio, oltre che incoraggiante. Così come ritengo che sia un grande riconoscimento alle professionalità italiane il fatto di avere qui due dei quattro ruoli global dell’azienda: il mio e quello di Gabriele Favarò, VP Global Operations di Fanplayr. Sono tutti segnali molto positivi per il nostro Paese, e testimonianza di una grande fiducia da parte dell’azienda nelle scelte operate da manager italiani».

L’offerta di Fanplayr cresce

Di recente, oltre al costante lavoro di sviluppo e potenziamento della propria piattaforma, Fanplayr ha rilasciato due nuove soluzioni di grande interesse: «Si tratta del Product Recommendation, tool utile ad aumentare il volume d’affari dei nostri clienti, e degli SMS personalizzati, strumento ritornato molto in voga per poter interagire con quegli utenti che poi daranno il consenso a essere ricontattati e ingaggiarli con offerte sempre più personalizzate e mirate», dice Enrico Quaroni.

I prodotti sono stati rilasciati sul finire del 2020, per cui «vedranno un tasso di adozione più consistente solo nel 2021».

Fanplayr nel 2021

Ma Fanplayr non ritiene di essere arrivata, nonostante i traguardi che si è guadagnata: «Per il prossimo anno abbiamo già un piano di sviluppo ben definito che ci vedrà in prima battuta impegnati nell’allargamento della nostra base clienti, soprattutto nei nuovi territori. Abbiamo la volontà anche di investigare su nuove aree in Europa in cui investire come per esempio i Nordics e la Germania; e anche di accrescere ulteriormente il team, rafforzando le nostre forze soprattutto in LATAM», dice ancora Quaroni.

Il manager quindi termina il suo punto su Fanplayr con un’ultima considerazione sul nostro Paese:«Abbiamo una pipeline molto promettente anche per quanto riguarda l’Italia, dove stiamo lavorando per l’attivazione della nostra offerta presso aziende di grandi dimensioni».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI