• Programmatic
  • Engage conference

25/11/2022
di Andrea Salvadori

Caffè Borbone punta su Leo Burnett per la creatività e affida a Zenith il media da 15 milioni di euro

L'azienda produttrice di caffè ha chiuso la gara e ha scelto le agenzie di Publicis Groupe per il suo nuovo ciclo di comunicazione

caffe-borbone-_thumb_675619.jpg

Caffè Borbone ha chiuso la gara pubblicitaria e, secondo indiscrezioni verificate da Engage, ha scelto di affidare gli incarichi relativi a strategia, creatività e media alle agenzie di Publicis Groupe.

Per la creatività la scelta è caduta su Leo Burnett, l'agenzia guidata dal Ceo Romeo Repetto, mentre le attività relative al planning offline e online, sino ad oggi gestite da Mediacom di GroupM (Wpp), passano a Zenith, la centrale al cui vertice siede Andrea Di Fonzo. Il billing dovrebbe ammontare a circa 15 milioni di euro. Alla gara media hanno preso parte, oltre a Zenith e Mediacom, altre due agenzie, di cui una è Omd di Omnicom Group. 

 


Leggi anche: LOMBARDIA, PHILIPS, CARAPELLI... TUTTE LE ULTIME NEWS SULLE GARE


Sino ad oggi la nota azienda produttrice di caffè, di cui è Direttore Comunicazione e Marketing Mario De Rosa, ha realizzato le sue campagne pubblicitarie affidandosi a free lance e negli ultimi tempi ai The Jackal, protagonisti anche degli spot di Caffé Borbone. 

Ora invece la decisione di puntare su un'agenzia pubblicitaria strutturata, il che lascia pensare che il management dell'azienda intenda dare il via ad un rinnovato corso strategico e ad un nuovo format di comunicazione.

L'ultimo spot pubblicitario di Caffè Borbone con The Jackal è quello dedicato alla capsula in alluminio compatibile con macchine a uso domestico Nespresso, una recente novità accompagnata anche dal lancio di nuove miscele: Mia Napoli, Ciao Venezia e Magica Palermo per la linea professional, Rotonda, Vivace e Armonia per la linea dedicata ai supermercati (leggi anche qui).

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI