• Programmatic
  • Engage conference

29/03/2021
di Lorenzo Mosciatti

Facebook rimette in gara il suo media planning e buying globale

Attualmente l'incarico da circa 750 milioni di dollari è gestito nel mondo da Mindshare e Dentsu

facebook-730_333091.jpg

Dopo Coca-Cola, Unilever, StellantisFerrero, un altro importante spender pubblicitario ha dato il via ad una gara media globale. 

Facebook ha infatti deciso di rivedere le sue strategie sul fronte del planning e del buying pubblicitario, incarichi oggi gestiti nel mondo da due centri media, in primis Mindshare (GroupM, Wpp) e a seguire Denstu. In Italia Facebook è un cliente di Mindshare. 

"Facebook ha il privilegio di lavorare con le migliori agenzie per tutto il nostro portafoglio di marchi e, come farebbe qualsiasi azienda, intende ora individuare la società che si allineerà al meglio con le nostre esigenze media per il 2021 e oltre", ha affermato la società.


Leggi anche: LE GARE PUBBLICITARIE CHIUSE E IN CORSO  


Oggetto della gara è il media di tutti i brand di Menlo Park, ovvero Instagram, Facebook, WhatsApp e Messenger. L’amministrato in ballo sarebbe di circa 750 milioni di dollari, secondo le stime di Comvergence. Ad occuparsi della gara sarebbe la società di consulenza ID Comms.

Alla gara sono state invitate diverse holding pubblicitarie, oltre a Mindshare e Dentsu. 

Facebook è diventato negli ultimi anni uno degli spender pubblicitari più importanti del mercato, con investimenti in costante crescita. Solo lo scorso anno l’azienda ha aumentato del 43% il suo budget pubblicitario negli Stati Uniti, secondo la testata AdAge. 

Dall’estate del 2019 Facebook ha iniziato a lavorare con cinque diverse agenzie creative, sempre a livello internazionale. Wieden + Kennedy si occupa delle campagne di Facebook, Leo Burnett di Messenger, Ogilvy di Instagram, Bbdo di WhatsApp e Droga5 della comunicazione corporate. 


Leggi anche: FACEBOOK AUMENTA LA SPESA PUBBLICITARIA E SCEGLIE 5 AGENZIE PER I SUOI BRAND


Facebook può inoltre contare su un'agenzia interna, Creative X, che si ocupa trasversalmente di tutti i brand.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI