• Programmatic
  • Engage conference

di Alessandra La Rosa

Anche Apple TV+ pensa alla pubblicità. Potrebbe arrivare già a inizio 2023

Secondo indiscrezioni di Digiday, Cupertino avrebbe avviato colloqui in merito con varie agenzie media

Photo by James Yarema on Unsplash

Photo by James Yarema on Unsplash

Non solo Netflix e Disney+, anche un’altra piattaforma di video on demand si prepara a lanciare un nuovo abbonamento più economico supportato da pubblicità. Si tratta di Apple TV+.

La piattaforma di video streaming di Apple, secondo quanto riporta Digiday, all’inizio del 2023 potrebbe cominciare a vendere spazi pubblicitari. La testata americana riporta che Apple avrebbe avuto dei primi colloqui con agenzie media sui piani preliminari per vendere spazi pubblicitari video all’interno dei suoi contenuti originali e degli eventi sportivi dal vivo. Attualmente su Apple TV+ è già possibile vedere alcuni spot, ad esempio durante le partite della Major League di baseball americana, ma in quei casi si tratta di pubblicità gestita e trasmessa direttamente dalla Major League e non da Apple.


Leggi anche: NETFLIX, ANCHE IN ITALIA L'ABBONAMENTO CON PUBBLICITÀ PARTIRÀ IL 1° NOVEMBRE


Fino ad ora, infatti, il colosso di Cupertino ha perseguito un approccio ad-free per la sua piattaforma Apple TV+, proponendo un singolo pacchetto di abbonamento a 4,99 euro al mese. Ma le strategie attuate (già o a breve) da altre grandi piattaforme insegnano che la proposta di molteplici pacchetti di abbonamento, tra cui anche offerte più economiche con pubblicità, consente sia di aumentare la base di abbonati sia di diversificare le entrate, con benefici per il business.

Il prossimo mese, Netflix lancerà sul mercato (anche in Italia) un nuovo abbonamento economico con pubblicità, seguita a dicembre da Disney+.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI