• Programmatic
  • Engage conference
  • Engage Play
18/03/2022
di Alessandra La Rosa

Per Triboo il 2021 è positivo: utile netto in crescita, fatturato in aumento del 17%

I ricavi netti del gruppo hanno raggiunto quota 97,7 milioni di euro. L’EBITDA è a +3%

Giulio Corno, Amministratore Delegato di Triboo S.p.A.

Giulio Corno, Amministratore Delegato di Triboo S.p.A.

Triboo chiude l’esercizio 2021 con ricavi e marginalità in crescita rispetto al 2020.

Secondo quanto si legge nel bilancio annuale della società, comunicato oggi, i ricavi netti del gruppo sono aumentati del 17% (97,7 milioni di euro vs 83,3 milioni di euro del 2020), l’EBITDA è in crescita del 3% (13,0 milioni di euro vs 12,6 milioni di euro del 2020) e l’EBITDA adjusted registra un aumento del 10% (14,1 milioni di euro vs 12,8 milioni di euro del 2020).


Leggi anche: TRIBOO ENTRA NELL’OSSERVATORIO BRANDED ENTERTAINMENT


Entrando nello specifico delle due divisioni del Gruppo, Digital evidenzia un incremento del 23% in termini di ricavi e un EBITDA di 10,1 milioni di euro rispetto ai 8,9 milioni di euro del 2020; e Media segna un EBITDA in incremento del 53% (3,8 milioni di euro rispetto a 2,5 milioni di euro nel 2020) con una riduzione dei ricavi del 7% (21,6 milioni di euro rispetto a 23,3 milioni di euro nel 2020).

Il risultato netto consolidato del 2021 è positivo per 2,4 milioni di euro (positivo per 0,8 milioni di euro nel 2020), dopo aver registrato svalutazioni e accantonamenti per 2,5 milioni di euro (2,2 milioni di euro al 31 dicembre 2020) e ammortamenti per 8,7 milioni di euro (8,1 milioni di euro al 31 dicembre 2020).

“Nel 2021 il Gruppo Triboo si conferma quale leader nel settore digitale per numero di clienti e crescita continua, proponendo costantemente soluzioni all’avanguardia ed estremamente attuali - commenta Giulio Corno, Amministratore Delegato di Triboo S.p.A. -. In un contesto macroeconomico di eccezionale difficoltà, proprio come nell’esercizio precedente, cresciamo anche in termini di marginalità, superando i risultati attesi dagli analisti e raggiungendo nuovamente, grazie ai talentuosi e giovani professionisti di Triboo, un traguardo importante.”

Riccardo Maria Monti, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Triboo S.p.A. prosegue - “I risultati ottenuti nel 2021, che registrano una crescita di tutti i principali indicatori, sono il frutto del lavoro compiuto in questi anni da tutta la squadra al fine di determinare Triboo quale azienda leader nel settore digitale. Il successo del Gruppo è confermato anche dal raggiungimento del nostro ambizioso piano di sviluppo presentato nel gennaio 2020, prima dell'inizio della pandemia da Covid19.”


Leggi anche: TORNA A CORRERE L'ATTIVITÀ DI M&A NEL SETTORE PUBBLICITARIO NEL 2021


Nella nota con cui comunica i dati di bilancio, il gruppo ha fatto sapere di essere vicino alla popolazione ucraina e di avere prontamente offerto il proprio sostegno alle iniziative umanitarie in favore dei civili; in particolare, Triboo, aderisce alla raccolta fondi per la popolazione dell’Ucraina donando gli spazi pubblicitari delle proprie testate editoriali all’UNHCR, Agenzia dell’ONU per i Rifugiati. “In merito alla gestione operativa delle attività ricorrenti e alla realizzazione del Piano Industriale 2020-2022 – aggiunge la società nella nota –, il conflitto russo-ucraino non influisce sull’andamento del business. Nonostante la chiusura degli online store di brand fashion&lusso in Russia, il Gruppo registra una riorganizzazione dei budget dei clienti verso gli altri mercati asiatici.”

Sulla base dei dati consuntivati nell’esercizio 2021 ed alla luce delle previsioni di risultato per il 2022, pur in un contesto globale inevitabilmente condizionato dal perdurare della pandemia Covid-19 e, da poche settimane, dell’inizio della crisi russo-ucraina, il Gruppo ritiene di confermare la guidance del Piano Industriale 2020-2022.

ARTICOLI CORRELATI