• Programmatic
  • Engage conference
  • Engage Play
18/02/2022
di Cosimo Vestito

Gruppo 24 Ore, 2021 positivo grazie a digitale e stampa. Silvestri: «Crescita della raccolta online superiore al mercato»

Il Managing Director di 24 Ore System ha parlato di «performance straordinarie» sia del quotidiano che del mensile How to Spend it, che ha celebrato il numero 100 con un evento a tema metaverso

Karen Nahum, Nicoletta Polla Mattiot e Federico Silvestri

Karen Nahum, Nicoletta Polla Mattiot e Federico Silvestri

Il rimbalzo tanto atteso dal mercato pubblicitario ha infuso fiducia e ottimismo anche negli operatori dell’editoria, sui cui conti aveva pesato la riduzione degli investimenti causati dalla pandemia. L’avvio di quest’anno sembra seguire la ripresa ma resta comunque molta prudenza.

Si collocano in questo scenario le performance del Gruppo 24 Ore nel 2021, trainate in particolar modo da online e stampa: «È stato un anno positivo. Il nostro digitale ormai è da anni protagonista di una espansione straordinaria. Certo, cavalca un mercato molto reattivo ma la crescita che abbiamo avuto nel 2021 è di molto superiore a quella del mercato», ha dichiarato Federico Silvestri, Managing Director di 24 Ore System, a margine dell’evento celebrativo del centesimo numero del mensile How to Spend it.

Sul versante offline, la stampa «ha dato un segnale straordinario, in particolare quella quotidiana, anche in riferimento all’andamento della pubblicità nazionale. Abbiamo iniziato l’anno prendendo in riferimento il 2020, poi abbiamo superato il sesto mese prendendo in considerazione il 2019, dato il grande vantaggio già accumulato sul 2020, e lo abbiamo concluso guardando alla chiusura del 2018. Possiamo dire che la stampa quotidiana del Sole 24 Ore ha avuto un grande riconoscimento da parte del mercato, in un senso che possiamo addirittura definire anticiclico», ha aggiunto Silvestri.

Per quanto riguarda la radio, i numeri raggiunti nel 2021 sono positivi ma leggermente inferiori rispetto al mercato: un risultato comunque previsto in quanto nel 2020 Radio 24 aveva registrato una performance superiore di dieci punti rispetto al comparto. L’offerta radiofonica del Gruppo è stata recentemente arricchita dal lancio dell’audio content strategy che testimonia «un importante impegno dal punto di vista della produzione di podcast e l’apprezzamento da parte degli investitori, coerentemente con la notevole ascesa del formato».

Cercando di guardare al futuro, il manager ha affermato che i segnali colti a gennaio e febbraio raccontano un trend che non si è ancora piegato e che permette di fare previsioni positive per il 2022.

La raccolta pubblicitaria di How to Spend it

Il centesimo numero di How to Spend it, mensile dedicato al lusso e realizzato in Italia in collaborazione con il Financial Times, è stato un successo, con oltre il 50% dell’affollamento pubblicitario e quasi cinquanta marchi inserzionisti presenti sulla testata. Moda, gioielleria, orologeria, design di interni, bellezza e cura della persona, ma anche automobile e cibo sono le categorie merceologiche dei brand che hanno investito su questa edizione.

«Il segmento dell’editoria periodica quest’anno ha avuto un rimbalzo positivo rispetto al 2020, superiore al 3,5%. How to Spend it ha avuto un risultato straordinario in termini di raccolta, crescendo del 18,4% anno su anno. Il numero degli inserzionisti nel 2021 è cresciuto del 6,3%, un bel traguardo considerando che è più elevato non solo rispetto a quello del 2020 ma anche del 2019», ha sottolineato Silvestri.

Un evento celebrativo a tema metaverso

È stato il metaverso il tema dell’evento di festeggiamento delle 100 uscite di How to Spend it. A metà tra fisico e virtuale, #HTSI100 Metaverso Experience ha visto la partecipazione di due avatar e oltre cento ospiti selezionati per celebrare il numero in edicola da oggi 18 febbraio per un mese con Il Sole 24 Ore.

«How to spend it ha due anime. Da un lato ha un cuore di eleganza e alta qualità di carta e stampa, caratterizzato da una cura ossessiva dell’immagine e delle informazioni, un lavoro di pura artigianalità dove ogni dettaglio viene selezionato e rifinito con attenzione sartoriale, con l’idea di entrare in relazione con ciascuno dei nostri lettori, uno ad uno. Dall’altro lato – ha spiegato agli invitati Nicoletta Polla Mattiot, Direttrice di How to spend it - ha una mente rivolta all’innovazione, con un’ampia piattaforma digitale, partita nel 2020 con il nuovo sito, i social, i podcast e gli Nft che ci stanno dando grandissime soddisfazioni e che hanno superato le nostre aspettative, in quanto molto coerenti con il nostro target che è quello del collezionismo d’arte più raffinato ed evoluto. Questo evento segnala il riconoscimento del valore di questa testata, vero e proprio punto di forza del Gruppo. E dimostra anche come un progetto solido possa andare in controtendenza rispetto al mercato».

«How to Spendi t ci permette di sperimentare molto con tanti progetti e iniziative, è una piattaforma che abbiamo col tempo sempre più esteso. Per questo numero speciale abbiamo sviluppato i dieci mondi attraverso una serie di iniziative ed esperienze speciali che nascono dalla piattaforma digitale che ruota intorno alla rivista puntando sempre a innovare e sperimentare coinvolgendo anche il pubblico più giovane. E con la formula della Metaverso Experience, grazie ai meta-umani abbiamo testimoniato un ponte con la tecnologia che in questi mesi si è aperto come mai prima e che ci proietta sempre più in una dimensione digitale, senza rinunciare al ritrovato piacere di un momento di relazione fisica, che nel mondo di How to Spend it è imprescindibile», ha aggiunto Karen Nahum, Direttrice Generale Publishing & Digital del Sole 24 Ore.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI