• Programmatic
  • Engage conference

29/07/2021
di Cosimo Vestito

Conai on air e online per rendere la raccolta differenziata "a prova di errore". Firma Connexia

conai.png

Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi, e Biorepack, il consorzio del sistema CONAI che garantisce ritiro, raccolta, recupero e riciclo organico dei rifiuti di imballaggio in plastica biodegradabile e compostabile, si affidano a Connexia per sensibilizzare l’utenza sulle modalità corrette per realizzare la raccolta differenziata della bioplastica. 

Confusione e incertezza possono rendere la raccolta differenziata involontaria protagonista di errori nel corretto conferimento dei materiali. Per questo motivo, riporta la nota, Conai e Biorepack hanno scelto di realizzare una campagna di comunicazione specifica che aiuti le persone a riconoscere quali sono gli imballaggi in bioplastica - compostabili insieme alla frazione organica umida dei rifiuti urbani – e spiegando come usarli e differenziarli correttamente.


Leggi anche: Pierre Fabre riconferma Connexia per search marketing e gestione delle digital properties


La campagna, ideata sotto la direzione creativa di Anna Vasta e Adriano Aricò, e con la direzione clienti di Francesco M. Ferrario, si sviluppa in due flight di comunicazione distinti: nel primo, “Oltre le apparenze”, lanciato a metà dello scorso maggio sui canali social di Biorepack e, a seguire, su quelli di CONAI, si invita l’utenza a prestare particolare attenzione all’atto del conferimento, per evitare di confondere plastica e bioplastica, dal momento che i materiali in apparenza sono molto simili.

In realtà, differenziare in modo corretto la bioplastica non è difficile: basta - appunto - non fermarsi alle apparenze. Protagonisti dei due video-hero altrettanti soggetti-emblematici, che dimostrano come non sempre le cose (o le persone) sono ciò che sembrano: un uomo, grande, grosso e tatuato, che si rivela insospettabile e sensibile amante dei chihuahua, mentre una tenera bambina si scopre determinata campionessa cintura nera di karate.


Leggi anche: Connexia rinnova Seo Defender, la sua suite di monitoring e protection


Ad agosto 2021 online e on air, sempre sulle properties social di Biorepack e, a ruota, su quelle di Conai, per proseguire poi con la radio, il secondo flight di campagna, “Sacchettino Bio”, che strizza l’occhio all’arcinoto tormentone musicale “Pulcino Pio”. Al centro del concept creativo proprio il sacchetto in bioplastica, diffuso per legge in tutti i negozi alimentari e nella grande distribuzione, che non deve essere conferito erroneamente tra la plastica. Per evitare errori, lo spot ricorda a tutti, stile mantra, la distinzione essenziale: “Plastica nella plastica, bioplastica nell’umido”.

“Una narrativa volutamente diversa, che ci ha permesso di trasmettere un messaggio essenziale: fare la raccolta differenziata è fondamentale, ma ancora più importante è farla correttamente. – commenta Massimiliano Trisolino, Managing Partner Strategy & Creativity di Connexia – Come Connexia siamo molto attenti a tutte le questioni ambientali. Non a caso, nel 2020 siamo diventati Società Benefit. Anche per questo motivo, poter affiancare Biorepack e Conai nel trasmettere questi messaggi ci ha reso orgogliosi. Una collaborazione con CONAI che va avanti già da diverso tempo e che ritrova in questa nuova campagna una rinnovata fiducia nella creatività made in Connexia”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI