• Programmatic
  • Engage conference

25/03/2020
di Caterina Varpi

Enel conferma Saatchi & Saatchi per la creatività a livello globale

All'agenzia sono state affidate le attività di ideazione strategica, progettazione, realizzazione, produzione e coordinamento di campagne pubblicitarie above the line

Camilla Pollice e Manuel Musilli

Camilla Pollice e Manuel Musilli

Enel chiude le gara avviata lo scorso autunno e conferma Saatchi & Saatchi per la creatività a livello internazionale. L'agenzia di Publicis Groupe si è, infatti, aggiudicata per la quarta volta consecutiva il pitch globale dell'azienda, di cui è partner da 17 anni. Saatchi & Saatchi avrebbe battuto nella fase finale della consultazione VMLY&R (trovi qui l'articolo sul pitch). Al pitch avrebbe preso parte anche Dlvbbdo, l’agenzia di Omnicom Group, mentre Havas Milan e un’agenzia di Ipg, invitate da Enel, hanno deciso di non concorrere.

All'agenzia sono state affidate le attività di ideazione strategica, progettazione, realizzazione, produzione e coordinamento di campagne pubblicitarie above the line a livello globale. La conoscenza del cliente e la capacità di Saatchi & Saatchi di adattarsi alle esigenze di business sempre mutevoli di Enel e dei suoi consumatori, si legge nella nota stampa, hanno permesso all’agenzia ad estendere la propria partnership di lunga durata con la multinazionale italiana.

Camilla Pollice, Ceo Saatchi & Saatchi, commenta: “Sono molto orgogliosa di questo incredibile traguardo che ci vede, dopo 17 anni, ancora una volta al fianco di Enel come partner creativo e strategico. Ringrazio Enel per averci nuovamente dato fiducia. La forza della nostra partnership costruita in tutti questi anni ci ha permesso di diventare un unico team, cliente e agenzia, che lavora insieme per obiettivi comuni. I miei ringraziamenti si estendono a tutto il team di Saatchi & Saatchi che lavora instancabilmente ogni giorno e che ha realizzato un progetto di gara outstanding. Abbiamo avuto la capacità di anticipare e interpretare le esigenze del cliente e le sfide che dovrà affrontare nel prossimo futuro. L’entusiasmo, l’esperienza, la tenacia, la conoscenza profonda del brand in tutte le sue sfaccettature e non ultimo il supporto di tutto il Gruppo Publicis hanno fatto la differenza”.

Manuel Musilli, Direttore Creativo dell'agenzia, afferma: “Lavorare insieme a un cliente come Enel ha rappresentato negli anni una sfida sempre avvincente perché in continua evoluzione. Questa vittoria è frutto del lavoro di un team eccezionale che ha dimostrato di essere in grado di innovare continuando a credere fortemente nel valore della creatività”.

Il progetto di gara è stato sviluppato con l’ausilio del modello Power of One di Publicis Groupe che ha permesso a Saatchi & Saatchi di lavorare in modo sinergico con le capabilities del Gruppo.

Vittorio Bonori, Ceo di Publicis Groupe Italia, dichiara: “Il modello Power of One di Publicis Groupe ha dimostrato ancora una volta di essere una leva strategica, unica e distintiva in uno scenario di mercato complesso come quello di oggi in grado di offrire a tutti i nostri clienti un approccio omnichannel, data-driven e incentrato sulla end to end consumer experience. Un modello pensato per la trasformazione digitale dei nostri Clienti e reso unico da due game changer unici e trasformazionali, come Sapient ed Epsilon. Mi congratulo con tutto il team di Saatchi & Saatchi e ringrazio il Gruppo Enel per la rinnovata fiducia accordata”. Vittorio Bonori-publicis groupe

Per quanto riguarda il media pubblicitario, la scorsa primavera Enel ha confermato l'incarico in Italia e all'estero alla sede romana di Mindshare, sempre a seguito di una gara. La società nel frattempo ha avviato la valutazione di una gestione più “autonoma” delle campagne online e in particolare del cosiddetto biddable media, e in quest’ambito avrebbe anche avviato una fase di test con un noto player specializzato del settore.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI