• Programmatic
  • Engage conference

08/07/2019
di Caterina Varpi

2manyApps insieme a KPI6 per un influencer marketing incentrato sui dati

La partnership va nella direzione di incrementare la qualità e le performance delle campagne a partire dalla selezione dei canali giusti, dall’analisi strategica delle creatività fino alla misurazione dei risultati ottenuti

2manyApps-KPI6.jpg

2manyApps ha siglato un accordo con KPI6 in ambito influencer marketing. La partnership va nella direzione di incrementare la qualità e le performance delle campagne a partire dalla selezione dei canali giusti, dall’analisi strategica delle creatività fino alla misurazione dei risultati ottenuti. La piattaforma di intelligence pensata per i social network di KPI6 sarà arricchita con strumenti dedicati al mondo degli influencer, in modo da ideare campagne partendo dalle audience in modo più strutturato, come spiega Alberto Nasciuti, Ceo e founder di KPI6: “Abbiamo trovato in 2manyApps il partner giusto, che condivide la nostra vision e mission e che è stato disposto fin da subito a collaborare con noi in ottica di crescita reciproca e knowledge-sharing. Insieme andremo a integrare la nostra piattaforma con dei plug-in dedicati al mondo influencer per lo scouting e l’analisi delle audience, con l’idea di allargare e verticalizzare ancora di più la nostra offerta di media intelligence.” L’agenzia di influencer marketing e la piattaforma di media intelligence lavoreranno al perfezionamento e alla commercializzazione di tool Saas avanzati basati su machine learning e intelligenza artificiale. “L’obiettivo di 2manyApps è sempre stato quello di portare efficienza e risultati più misurabili nell’influencer marketing – dice David Wallach, lead investor di 2manyApps – e con un partner come KPI6 la nostra offerta di servizi rivolti a brand, agenzie e centri media fa un salto qualitativo notevole. Il valore delle soluzioni che siamo in grado di proporre, ad un costo estremamente competitivo, è indubbiamente un cambiamento importante sul mercato.” “Siamo entusiasti e non vediamo l’ora di applicare al meglio i tool di KPI6 che stiamo già testando con alcuni clienti ottenendo risultati sorprendenti – racconta Marco Parolin, Cmo e co-founder di 2manyApps. - Finalmente possiamo partire dalle audience in modo strutturato e misurabile: analizzarne i gusti, gli interessi, le emotion, e stabilire quali sono i migliori comunicatori per parlargli e quali le creatività ed i messaggi più adatti. Senza contare tutto l’efficientamento che siamo adesso in grado di portare nella fase di roll-out ed ai dati che possiamo a fornire a campagna conclusa.”

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI