• Programmatic
  • Engage conference

di Andrea Di Domenico

Teads, traffico di qualità e lead incrementali per la campagna Gibus

Pianificata da AQuest, la campagna è stata erogata sul network di Teads con obiettivi di traffic acquisition high e low funnel. Ecco alcuni risultati

Teads-Gibus-AQuest.jpg

Ottanta per centro di video completion rate e 60% di landing rate: sono alcuni dei risultati generati da Teads nella campagna di Traffic Acquisition high e low funnel, realizzata per Gibus - azienda leader nelle coperture da esterno. 

La campagna, pianificata da AQuest, è stata erogata sull’inventory premium degli editori partner di Teads con l’obiettivo di generare awareness, traffico di qualità e conversioni reali alla landing page del brand.

La comunicazione, di cui Teads ha deciso di condividere i risultati, è stata condotta utilizzando tre formati video e undici formati viewable display, ed è stata pianificata in modalità self service sulla piattaforma di Teads Ad Manager generando risultati notevoli come, appunto, l'80% di video completion rate e una significativa acquisizione di nuovi prospect grazie a un landing rate del 60%. 

“Questi e altri risultati – spiega la società specializzata in soluzioni per la pubblicità online in una nota stampa - hanno consentito a Teads di posizionarsi come secondo best performer perché, oltre al perfetto raggiungimento di tutti gli obiettivi sui KPI del cliente, la campagna è riuscita a generare lead organiche incrementali al pari delle attività di search advertising”. 

Grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale proprietaria di Teads, capaci di lavorare sull’ottimizzazione del costo iniziale per efficientare al massimo l'acquisto, “l’effective CPC di campagna è stato ottimizzato del 96% rispetto al CPC concordato in fase di brief”, continua il comunicato. Inoltre, grazie all’utilizzo del Teads Interest Graph, la piattaforma di Teads è stata in grado di identificare gli utenti più propensi all’interazione con il messaggio pubblicitario. La campagna ha infatti registrato un CTR di circa l’1,27%, del 50% superiore ai benchmark standard di Teads.

I due formati scelti, inRead con Skin per la strategia di branding e inRead Single Image e Carousel per quella di traffic acquisition, sono stati adattati a livello creativo dal team di Teads Studio, che ha potenziato l’efficacia degli asset pre esistenti attraverso alcuni piccoli accorgimenti creativi facendo leva sui meccanismi di interazioni tipici del mobile.

I risultati significativi realizzati da Teads in questa campagna sono confermati da Andrea Panebianco, Digital Marketing Specialist di AQuest, che ha commentato: “Riteniamo che Teads abbia erogato veramente bene sia sulle campagne awareness che su quelle traffico. Per la parte performance riteniamo che il pixel di Teads abbia fatto un ottimo lavoro sull’audience lookalike con dei costi per lead (landing) paragonabili a delle campagne search in prospecting. Possiamo affermare che Teads Performance si è rivelato un più che valido canale per l'acquisizione di nuovi prospect.”

Lucio Mormile, Head of Performance Advertising Southern EMEA conclude: “Siamo entusiasti che Gibus e AQuest abbiano scelto Teads come partner per la loro strategia di awareness e generazione di traffico di qualità. Gli ottimi risultati ottenuti sono frutto del lavoro sinergico della nostra offerta performance sempre più completa, Teads True Visits, e la sofisticata infrastruttura tecnologica di AI di Teads che ha permesso, grazie all’implementazione del Pixel di Teads - 100% GDPR compliant - di ottimizzare verso il traffico incrementale qualificato al sito del cliente ad un costo estremamente competitivo.”

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI