• Programmatic
  • Engage conference

di Cosimo Vestito

Le Federated Learning of Cohorts di Google non saranno disponibili per i test in Europa, per il momento

Le ragioni sarebbero legate ai dubbi riguardanti quale entità fungerà da data controller e quale invece sarà data processor nella creazione delle coorti di utenti

google.jpg

Le Federated Learning of Cohorts (FLoC) di Google, una delle principali soluzioni di targeting pubblicitario su cui la compagnia sta lavorando per offrire agli inserzionisti un'alternativa valida ai cookie di terza parte, non saranno disponibili per gli origin trial nei Paesi in cui sono in vigore la GDPR e la direttiva ePrivacy. Quindi, almeno per il momento, le sperimentazioni non potranno essere eseguite in Europa.

Secondo quanto riporta AdExchanger, martedì, durante una riunione del gruppo IWABG (Improving Web Advertising Business Group) presso il World Wide Web Consortium di martedì, l'ingegnere di Google Michael Kleber ha ammesso che le FLoC potrebbero non essere compatibili con la legge europea sulla privacy. "Non attiveremo test di origine dei FLoC sugli utenti nei paesi dello spazio economico europeo", ha dichiarato Kleber.


Leggi anche: POST-COOKIE, ECCO COME GOOGLE VUOLE AIUTARE GLI EDITORI A USARE I DATI DI PRIMA PARTE


In particolare, Google non procederà con i test in Europa a causa delle preoccupazioni riguardanti quale entità fungerà da titolare del trattamento (data controller) e quale sarà la responsabile del trattamento (data processor) nella creazione delle coorti. Diverse ore dopo la riunione, tuttavia, in un tweet di Marshall Vale, un product manager di Chrome, ha scritto: "Stiamo iniziando questo test di origine delle FLoC per gli utenti negli Stati Uniti e stiamo selezionando altri paesi, prevediamo di rendere le FLoC disponibili per i test in tutto il mondo in un secondo momento ".

Vale ha twittato di nuovo poco dopo, affermando che i test FLoC negli Stati Uniti sono solo "l'inizio. Stiamo lavorando per avviare i test in Europa il prima possibile. Siamo impegnati al 100% per quanto riguarda la Privacy Sandbox in Europa". Le prove di origine consentono agli sviluppatori di sperimentare in sicurezza le funzionalità web prima di test più generalizzati.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI