• Programmatic
  • Engage conference

09/11/2022
di Teresa Nappi

Hoopygang vede una chiusura 2022 a 3 milioni di euro di ricavi, dopo un primo semestre a +30%

Il Ceo Simone Pepino: “La nostra costante attenzione all’innovazione tecnologica, unitamente ai forti investimenti nella ricerca e selezione di professionisti qualificati in ambito social e influencer marketing, ci hanno premiati"

Simone Pepino è Ceo di Hoopygang

Simone Pepino è Ceo di Hoopygang

Hoopygang, influencer management platform & creative company, archivia il primo semestre 2022 a +30% sull’anno precedente e conferma di avviarsi a una chiusura d’anno a 3 milioni di euro di ricavi.


Leggi anche: HOOPYGANG PUNTA A 3 MILIONI DI EURO NEL 2022 E CREA LA DIVISIONE INIZIATIVE SPECIALI, GUIDATA DA PAOLA PANDOLFI


“Siamo lieti di registrare dati positivi in un anno di ripresa che aveva tutto da dimostrare dopo il precedente biennio”, dichiara Simone Pepino, Ceo dell’azienda. “La nostra costante attenzione all’innovazione tecnologica e di modello, unitamente ai forti investimenti nella ricerca e selezione di risorse professionali qualificate in ambito social media e influencer marketing ci premiano oggi e ci spronano a proseguire nella direzione di incrementare ulteriormente i servizi a valore che proponiamo ai brand clienti e ai nostri talent anche per il prossimo futuro”.

Per Hoopygang, lo sviluppo costante di nuove funzionalità all’interno degli asset tecnologici proprietari è espressione della volontà di favorire un incontro e un confronto efficace tra aziende investitrici nell’influencer marketing e i loro pubblici target: “ll valore offerto dalla nostra tecnologia proprietaria, Relations, è indubbio, e su di essa indirizziamo costantemente i nostri investimenti perché possa evolvere di pari passo con le variazioni delle piattaforme social stesse e fornire ai professionisti del segmento i tool necessari a soddisfare le esigenze informative degli utenti, mutando con il mutare delle loro abitudini di consumo e fruizione dei contenuti”, spiega ancora il Ceo.

“Ad averci premiato nella prima parte dell’anno è stata certamente la raggiunta e oggi diffusa consapevolezza che l’influencer marketing va oltre una mera comunicazione che si realizza attraverso i social network. È molto di più, con i creator professionisti che si dimostrano capaci di traghettare le property aziendali verso gli end-user in modi altamente personalizzati e contestuali”.

I numeri e l’offerta di Hoopygang

Hoopygang gestisce in esclusiva oggi 18 tra macro e micro influencer attivi sia su Instagram sia su Youtube e TikTok: i primi soddisfano le attese di ampia visibilità e mermorabilità dei brand, i secondi concorrono ad aumentare la reach delle campagne dei marketer. Marketer che contemplano nei loro piani di investimento sempre più anche TikTok, che secondo una ricerca di Hubspot Blog, è oggi la piattaforma di loro principale interesse con il 44% dei marketer ad utilizzarla già oggi e con previsioni di ulteriore sviluppo a tendere.

“TikTok si sta dimostrando un canale capace di accogliere crescente interesse e investimenti da parte dei marketer in forza di una specializzazione da parte dei tiktoker in chiave B2B e B2C sempre più diffusa, e della superiore diversificazione dei target presenti nel canale, oltre al loro numero, mostrandosi allettante quindi per i brand”, spiega Lorenzo Carone, Head of IRM e Talent Management di Hoopygang (nella foto in basso), riferimento per le campagne pianificate sulla piattaforma, in cui collaborano 13 creator (in esclusiva per Hoopygang) che insieme raggiungono più di 6 milioni di follower.

“Con l’introduzione di questi nuovi profili - per i quali Hoopygang gestirà l’immagine sui social a 360 gradi, supportandoli sia lato commerciale che strategico - l’agency ha ampliato anche il suo portafoglio clienti e utilizzato questi creator nelle proprie campagne interne. Spesso anche coinvolgendoli in fase di brainstorming con il nostro reparto strategico creativo per avere una loro visione del progetto che si sta discutendo”, continua Carone.

Un fenomeno quello dell'apertura a TikTok che non solo amplia le possibilità di scelta dei canali social per gli investitori, ma si ripercuote positivamente sui risultati di Hoopygang che in termini di performance dichiara di essere arrivata a registrare redemption di campagne anche di 8 volte superiori.

Hoopygang sarà presente al prossimo IAB Forum del 15 e 16 novembre allo stand 4.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI