• Programmatic
  • Engage conference

02/10/2018
di Alessandra La Rosa

Adam Mosseri è il nuovo capo di Instagram

È l'ex Head of Product del social network e veterano di Facebook ad assumere la guida della società, lasciata vacante dopo l'uscita dei due fondatori

Adam Mosseri

Adam Mosseri

Dopo l'uscita dei suoi co-fondatori, il CEO Kevin Systrom e il CTO Mike Krieger, Instagram ha nominato ufficialmente il suo nuovo capo: è Adam Mosseri, già VP of product del social network fotografico e veterano di Facebook con una carriera decennale nella piattaforma di Zuckerberg. «Siamo contenti di cedere la guida a un leader con un solido background di design sul prodotto e un focus sulla praticità e semplicità, insieme a una profonda comprensione dell'importanza della community - hanno scritto i due fondatori a proposito della nomina -. Questi sono i valori e i principi che sono stati essenziali per Instagram dal giorno in cui lo abbiamo creato, e siamo entusiasti che Adam li porterà avanti». Nel suo nuovo ruolo, Mosseri si occuperà anche di assumere altri nuovi vertici della società: un intero team esecutivo tra cui un Head of Engineering, un Head of Product e un Head of Operations, che prenderanno il posto suo, dell'ex COO Marke Levine (dallo scorso mese alla guida delle partnership in Facebook) e dell'ex boss della parte ingegneristica James Everingham (ora nel team blockchain della capogruppo). Secondo quanto riporta TechCrunch, il product director di Instagram Robby Stein sarebbe in pole position per il ruolo di Head of Product, avendo già coordinato diversi strumenti dell'offerta del social, dalle storie al feed, dal direct messaging alle pagine profilo, dai live alla fotocamera. Kevin Systrom e Mike Krieger hanno annunciato solo pochi giorni fa la loro intenzione di lasciare la società che avevano creato nel 2010 e che avevano ceduto a Facebook nel 2012 per un miliardo di dollari. Non avevano tuttavia offerto spiegazioni sul perché del loro addio; secondo indiscrezioni, alla base della loro decisione ci sarebbe stato uno scontro sull’autonomia di Instagram rispetto a Facebook. I due manager sono ufficialmente usciti dalla società il 1° ottobre.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI