• Programmatic
  • Engage conference

13/07/2021
di Cosimo Vestito

Quaroni (Fanplayr) sul rinvio dello stop di Google ai cookie: "Due anni potrebbero non bastare al mercato per adeguarsi"

L'opinione del VP Global Sales della società specializzata in dati comportamentali in ambito ecommerce

Enrico Quaroni, VP Global Sales di Fanplayr

Enrico Quaroni, VP Global Sales di Fanplayr

Molti operatori della pubblicità digitale sono concordi sul fatto che il rinvio della rimozione dei cookie di terza parte da Chrome darà sollievo all'industria, seppur in maniera temporanea, ma ritengono anche che non muterà il corso ormai intrapreso dal mercato verso l'adozione di strumenti alternativi.

Secondo Enrico Quaroni, VP Global Sales di Fanplayr, società specializzata in dati comportamentali in ambito ecommerce, due anni potrebbero comunque non essere sufficienti per prepararsi a un cambiamento epocale per il settore.


Leggi anche: Google posticipa lo stop ai cookie. E adesso? La parola agli esperti


"Il fatto che Google abbia posticipato lo stop ai cookie è un chiaro segnale che i regolatori e i garanti per la competizione a livello internazionale sono riusciti ad intervenire prima che la “bomba cookie” deflagrasse lasciando gli sconfitti sul campo. Tuttavia si tratta solo di una tregua armata per gli operatori del settore dell'advertising & marketing technology e 24 mesi potrebbero non bastare al mercato per adeguarsi ad uno scenario cookieless. Sapere maneggiare con cura i dati di prima parte è ormai una competenza imprescindibile per le aziende che operano nell'ecosistema digitale, quindi le tecnologie di marketing e advertising passeranno da essere data driven a first party data-driven", ha dichiarato Quaroni.


Leggi anche: Google posticipa lo stop ai cookie. E adesso? La parola agli esperti (parte 2)


"Gli ingegneri di Fanplayr hanno costruito un motore che utilizza un carburante first party data driven e questa caratteristica nativa ha davvero contribuito a rasserenare i clienti serviti dai nostri moduli tecnologici e spinto moltissimo la crescita della compagnia negli ultimi 24 mesi. Tuttavia, il futuro è tutto da scrivere, o da riscrivere, per il MadTech e quello che canta Tonino Carotone nel suo più grande successo è ancor più vero per chi opera nell'ambito dell'innovazione e della tecnologia: 'È un mondo difficile / E vita intensa / Felicità a momenti / E futuro incerto'", ha concluso il manager.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI