• Programmatic
  • Engage conference
28/10/2022
di Lorenzo Mosciatti

Gruppo Tiscali rilancia la concessionaria Veesible in partnership con Aser Ventures

La società valorizzerà il portale Tiscali.it e il suo network e si aprirà alla raccolta per terze parti. Alla guida Francesco Sortino

Francesco Sortino è il manager a cui è stata affidata la guida di Veesible

Francesco Sortino è il manager a cui è stata affidata la guida di Veesible

Rinasce ufficialmente, e torna dunque ad operare sul mercato, Veesible srl, la concessionaria del Gruppo Tiscali. La nuova proprietà che fa capo alla Linkem di Davide Rota ha confermato dunque la sua intenzione, già resa pubblica nel nuovo piano industriale di Tiscali, di rilanciare la concessionaria che dal 2017 non operava più nel mercato della pubblicità

Veesible si occuperà ora di valorizzare il portale Tiscali.it e il suo network e si aprirà alla raccolta pubblicitaria per terze parti. 

Con sede legale a Cagliari (ma presto sarà avviato un presidio anche a Milano), la società parte con un capitale sociale di 200.000 euro ed è controllata con il 75% delle quote da Tiscali Italia spa, per il 15% dalla società di investimento Aser Ventures e per il 10% da Glitch srl. Veesible sarà amministrata da Francesco Sortino, dal 2013 Chief Marketing Officer di Linkem, mentre nel consiglio di amministrazione siederanno Fabio Bartoloni, Giampiero Di Carlo, Massimo Marinelli e Davide Rota.

Fiore all’occhiello della Divisione Media Tech di Tiscali Italia, di cui fanno parte anche i portali web e le piattaforme digitali di proprietà, Veesible non vuole essere una concessionaria "tradizionale", ma un booster di valore nel mosaico di Tessellis, il nuovo nome che il gruppo Tiscali assumerà a breve, ed un “incubatore” capace di affiancare i partner nella messa a sistema dei propri asset nel mondo digitale, si legge nella nota stampa.

Il modello di business di Veesible

La costituzione di Veesible rappresenta un passo fondamentale nel percorso di evoluzione del gruppo verso una Digital Media Company. La sua missione è attrarre investimenti pubblicitari verso le properties del gruppo, dei partner e degli editori che le hanno dato mandato. Per fare questo, si avvarrà di un mix di features tecnologiche d’avanguardia e di un sistema di piattaforme ed asset in sinergia fra loro, che le permetteranno di distinguersi dai competitor. 

Il suo modello di business, mirato a massimizzare il ritorno degli investimenti pubblicitari e ottimizzarne l'efficienza, si fonda su tre capisaldi fondamentali: una forte vocazione tecnologica, la quale consentirà, attraverso piattaforme esclusive e soluzioni innovative di data intelligence, la targetizzazione degli utenti e la selezione dei media; un piano commissionale efficiente, per evitare dispersioni nella catena di valore degli investimenti pubblicitari; la valorizzazione organica degli asset del gruppo (come branded journalism, servizi inbound e outbound dei call center, connessioni fisse e mobili, shopping mall), per garantire soluzioni su misura a supporto dell’investimento pubblicitario, con particolare riguardo agli asset e alle customer base degli investitori.
 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI