• Programmatic
  • Engage conference
  • Engage Play
10/11/2021
di Caterina Varpi

Google, confermata la multa da 2,4 miliardi di euro per il caso Shopping

Per la Corte Generale dell'Unione Europea, Mountain View ha violato le leggi sulla libera concorrenza

Google.jpg

Google dovrà pagare la multa da 2,4 miliardi di euro commminata dall'Antitrust dell'Unione Europea nel 2017 per lo sfruttamento di posizione dominante con il servizio Shopping.

La società ha, infatti, perso il ricorso aperto contro la sanzione: la Corte Generale della Ue ha confermato che Google ha violato le leggi sulla libera concorrenza, promuovendo sul proprio motore di ricerca il suo servizio di comparazione prezzi ai danni di quelli concorrenti. 

Quando si cerca su Google un prodotto, nella parte alta della pagina dei risultati, compare un carosello con schede di negozi e marketplace che vendono quel prodotto o un articolo simile. In precedenza, fino all'intervento dell'Unione Europea, tutti questi spazi venivano occupati da Google Shopping. Dopo la vicenda Antitrust, la società ha predisposto un sistema di aste per consentire alle altre società di acquistare qualche spazio. 

"Gli annunci su Shopping aiutano le persone a trovare i prodotti cercati in modo semplice e veloce, e aiutano i commercianti a raggiungere potenziali clienti. Il giudizio di oggi, che esamineremo nel dettaglio, si riferisce a una serie di fatti molto specifici e già nel 2017 abbiamo apportato modifiche per ottemperare alla decisione della Commissione Europea. Il nostro approccio ha funzionato con successo per più di tre anni, generando miliardi di clic per più di 700 servizi di shopping comparativo", commenta Google tramite un suo portavoce. 

Google può ancora rivolgersi alla Corte di Giustizia dell'UE per difendere la propria posizione.

Quella riguardante il servizio di shopping non è l'unico provvedimento preso dalla UE nei confronti di Google per sfruttamento di posizione dominante: negli scorsi anni sono state comminate a Mountain View sanzioni anche per la pubblicità e per Android.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI