• Programmatic
  • Engage conference

29/07/2021
di Caterina Varpi

Digitale terrestre, rinviato il passaggio allo standard DVB-T2. Le nuove date dello Switch Off

Sarà a metà ottobre il passaggio al nuovo standard televisivo Mpeg-4. L'inizio delle trasmissioni in Dvb-T2 è riprogrammato al 1 gennaio del 2023

Media-Entertainment.jpg

E' stata rimandata di qualche mese la rivoluzione del digitale terrestre, prevista per 1 settembre 2021. Le nuove date sono state decise in seguito a un incontro a cui hanno partecipato il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, la sottosegretaria Ascani e le associazioni di rappresentanza del mondo della tv.


Leggi anche: INVITALIA CERCA UN'AGENZIA PER LA NUOVA CAMPAGNA SUL PASSAGGIO AL NUOVO STANDARD DVB-T2


E' stato prorogato a metà ottobre il passaggio al nuovo standard televisivo Mpeg-4 al posto dell'attuale Mpeg-2. Slitta anche l'inizio delle trasmissioni in Dvb-T2, inizialmente previsto per la metà del 2022 e riprogrammato al 1 gennaio del 2023

L’adozione del sistema Mpeg4 sarà frammentata perché lasciata alle decisioni delle singole emittenti. La Rai ha fatto ad esempio sapere che il 15 ottobre passerà in Mpeg4 solamente i canali specialistici mentre Rai 1, 2 e 3 rimarranno visibili in Mpeg2. Mediaset e La7 al contrario non si sono apertamente espresse. La dismissione definitiva della codifica Mpeg2 sarà stabilita in un altro provvedimento entro la fine del 2021, si legge su Corriere.it.

Nessun rinvio, invece, per l'abbandono delle frequenze in banda 700, che andranno alle telecomunicazioni. La data rimane quella del 1 luglio 2022, quando le società di telecomunicazioni potranno servirsene per veicolare la tecnologia 5G. 

In questo modo, le famiglie italiane avranno più tempo per l'acquisto di un televisore che supporti il nuovo standard. A supporto, il governo ha messo a disposizione il Bonus Tv, previsto dal decreto Sostegni, attraverso cui chi è residente in Italia, a prescindere dal reddito, può ottenere uno sconto di massimo di 100 euro per l’acquisto di una nuova tv.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI