• Programmatic
  • Engage conference

02/12/2020
di Cosimo Vestito

L'Università di Cagliari lancia la campagna anti-Covid-19

La creatività pubblicitaria si trasforma in un videogioco contro la pandemia. Firma l’agenzia Relive Communication con una pianificazione social e digital

campagna covid-relive communication.jpg

Il linguaggio del videogioco, i suoi principali protagonisti e il design 8bit degli anni ‘80 ispirano la nuova campagna anti-Covid-19 promossa dall’Università degli studi di Cagliari e realizzata da Relive Communication, agenzia di comunicazione integrata di MCM Holding.

Con il claim “Non è un gioco, ma fai le mosse giuste!”, prende il via in questi giorni un progetto pubblicitario tutto improntato sull’originalità dell’universo gaming e destinato al mondo dei più giovani – in modo particolare target studenti e studentesse – con una propagazione su tutto il territorio nazionale.

Informare e sensibilizzare 

L’obiettivo è quello di sensibilizzare il maggior numero di soggetti verso forme di comportamento sempre più responsabili e consapevoli, in modo da arginare la diffusione massiva del Covid-19 e fare, ognuno, la propria parte: cittadini, istituzioni, scuole, università.

In quest’ottica l’Università degli studi di Cagliari ha scelto di svincolarsi dai tradizionali meccanismi di comunicazione basati sulla logica del fear appeals, aderendo, piuttosto, ad un approccio basato su creatività e innovazione.  

Il gioco e l'advertising

COVID-19 diventa così il personaggio di un vero e proprio videogioco disegnato in 8bit. Più apertamente, è il nemico da battere attraverso specifiche mosse, all’interno di un percorso animato da diverse azioni e diversi protagonisti. Il tutto, in un susseguirsi di citazioni stilistiche che richiamano i più noti titoli degli ultimi decenni: Super Mario, Space Invaders e Street Fighter.

Il gioco è dunque l’epicentro del progetto di campagna: un linguaggio capace di informare e di comunicare raggiungendo più target e più generazioni. Aspetto determinante questo, perché fa da start alla creazione, già in fase di studio e sviluppo nel Dipartimento di Informatica dell’Università di Cagliari, di un vero e proprio game ispirato alla campagna in corso.

L'ideazione

La campagna, fortemente voluta dal Magnifico Rettore di Cagliari, Maria Del Zompo, è stata ideata e realizzata con una sinergia fra l’agenzia di comunicazione Relive Communication (Massimiliano Cicu - AD; Andrea Iannelli - Regista; Massimo Moi - Direttore Creativo; Riccardo Atzeni - Art Director; Alessandro Calamida - Graphic Design) e il gruppo scientifico dell'Università di Cagliari guidato dal Professore di Igiene Paolo Contu.

La diffusione

Molteplici le declinazioni e i formati realizzati, per una diffusione che si concentra principalmente nell’ambito social e digital, più una parte offline attraverso brochure e roll-up.

A guidare il progetto un video educational – proiettato in apertura di tutte le lezioni universitarie in remoto, oltreché nelle scuole superiori di secondo grado – e 3 clip video da 15 secondi destinate a specifiche campagne display e programmatic video pianificate dall'agenzia digital Publicom.

Contenitore di tutti i materiali della campagna il sito failemossegiuste.unica.it dove gli utenti possono accedere a tutti gli approfondimenti sul tema Covid e i relativi aggiornamenti scientifici curati dall’Università di Cagliari.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI